Festa dei Santi apostoli Pietro e Paolo a Ragusa, domani le celebrazioni nel vivo

Festa dei Santi apostoli Pietro e Paolo a Ragusa, domani le celebrazioni nel vivo
RagusaOggi RagusaOggi (Interno)

Festa dei Santi apostoli Pietro e Paolo a Ragusa, domani le celebrazioni nel vivo. Condividi su:. Stanno per entrare nel vivo le celebrazioni in onore dei Santi apostoli Pietro e Paolo che, quest’anno, si caratterizzeranno per la mancanza di iniziative esterne allo scopo di evitare assembramenti nel pieno rispetto delle norme anticontagio legate all’attuale emergenza sanitaria.

Se ne è parlato anche su altre testate

Secondo la tradizione popolare, sarebbero prodotte da San Pietro, che soffiando nel contenitore di vetro farebbe assumere all’albume la giusta conformazione. Il mattino seguente si dovrebbero trovare nell’acqua delle strutture, formate dall’albume, che ricordano le vele di una barca a vela o un veliero. (Prima Biella)

La questione non fu di semplice risoluzione, specialmente tra Pietro, definito da Paolo Apostolo dei circoncisi, e lo stesso Paolo, che si dichiarava Apostolo degli incirconcisi. Barnaba e Paolo, intanto, non mancavano di raccontare come Dio avesse operato, anche e abbondantemente, tra i pagani. (La Luce di Maria)

La Parola del Signore di oggi ci conduce alla parte finale del viaggio di Gesù. Commento alla Parola di oggi. La domanda che Gesù pone ai discepoli e quella che ogni credente si è posto nel corso della sua vita “Chi è Gesù Cristo?”. (La Luce di Maria)

Dunque, la profezia nasce quando ci si lascia provocare da Dio: non quando si gestisce la propria tranquillità e si tiene tutto sotto controllo. Però scelse di costruire la vita su Gesù; non su “carne e sangue”, cioè su sé stesso, sulle sue capacità, ma su Gesù. (Famiglia Cristiana)

Ringrazio ancora tutti voi per i segni di vicinanza e affetto che non smettete di manifestare nei miei confronti in questa fase della mia esistenza". Il Signore Gesù Cristo sia sempre per ciascuno di noi la fonte viva e vera che ispiri sentimenti, propositi e comportamenti buoni di gioia, di amore, di pace da trasmettere a tutti. (Il Lametino)

Per il folklore popolare, invece, ciò sarebbe opera diretta dello spirito di San Pietro che, soffiando nella caraffa, avrebbe fatto assumere all’albume la forma simile all’imbarcazione con la quale l’apostolo, prima di diventare santo, usava per pescare. (LaVoceDiAlba.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti