Mercato Europa: continua il periodo di difficoltà

Mercato Europa: continua il periodo di difficoltà
Automoto.it ECONOMIA

Nei primi sei mesi dell’anno, le persone giuridiche sono al 67,2% di quota, con 935.306 immatricolazioni, mentre le persone fisiche si fermano al 32,7%, con 455.014 vetture.

Germania. Secondo quanto diffuso dalla KBA, il mercato automobilistico in Germania segna 274.152 immatricolazioni a giugno, (+24,5% su giugno 2020, ma -15,7% nel confronto sul 2019), mentre il primo semestre archivia 1.390.889 unità (-24,8 sul 2019). (Automoto.it)

Su altre fonti

Nei primi cinque major markets europei fa peggio di tutti la Spagna, che rispetto al primo semestre 2019 perde il 34%. (La Stampa)

Dunque, il mercato britannico ha chiuso il mese di giugno in crescita del 28%. Il gruppo Volkswagen si conferma il leader del mercato europeo con 345.633 immatricolazioni (il 26,1% in più rispetto a un anno fa) (Quattroruote)

Tuttavia sarebbe sbagliato sminuire la forza di questo mini-boom attribuendolo sostanzialmente alla debolezza dei 12 mesi che lo hanno preceduto. Senza cadere nella tentazione di salvare tutto e tutti: non sarà possibile, ma sarà il prezzo che varrà la pena di pagare (il Giornale)

Auto, a giugno immatricolazioni in ripresa in Europa: +13,3%. Ma i livelli pre-Covid sono lontani

Nei primi cinque major markets europei fa peggio di tutti la Spagna, che rispetto al primo semestre 2019 perde il 34%. “I Costruttori – sottolinea ancora Cardinali – sono in prima linea nella transizione energetica del settore auto, e la loro parte la stanno facendo già da molti anni con investimenti plurimiliardari nella conversione alle nuove tecnologie (Il Fatto Quotidiano)

In sei mesi il totale delle immatricolazioni è pari a 6.486.351 unità, ma erano 8.427.639 nel periodo gennaio-giugno 2019. L’Acea, l’Associazione dei costruttori europei, considera incongruente il piano Ue laddove indica in 3,5 milioni i punti di ricarica previsti nel 2030, mentre per raggiungere gli obiettivi di CO2 indicati dal piano ne sarebbero necessari almeno 6 milioni (ClubAlfa.it)

La sintesi di questi due dati è che quello dell’auto è ancora un mercato depresso, fortemente condizionato dai chiari di luna sul fronte pandemico e dalla generale (e conseguente) riluttanza dei consumatori a sostituire le auto più datate. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr