Chi è il funzionario del governo egiziano che sta promuovendo il vergognoso documentario su Regeni

Chi è il funzionario del governo egiziano che sta promuovendo il vergognoso documentario su Regeni
Più informazioni:
Open INTERNO

La spinta del funzionario egiziano. Chi è Mohamed Hendawy?

La voce di un egiziano, così come egiziano è il ragazzo che è stato inviato ad intervistare l’ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta.

Tra le prime condivisioni troviamo una pagina Facebook di quelli che sembrano essere degli attivisti politici nazionalisti (qui), anche nella versione integrale del documentario (qui), e di attivisti filo governativi egiziani (qui)

Il gruppo Facebook dei giornalisti egiziani dove Mohamed Hendawy ha condiviso il video della pagina. (Open)

Ne parlano anche altre fonti

Ipotesi depistaggio. Da fonti inquirenti non si esclude che il docufilm ” The Story of Regeni” possa rientrare nell’attività di depistaggio, messa già in atto, in passato, dall’Egitto per screditare le indagini svolte dalla Procura di Roma La tesi di fondo del documentario “The Story oh Regeni” non fa altro che gettare ombre sulla figura del ricercatore italiano. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Condividi:. Il presidente della Camera Roberto Fico parla di “sdegno” e lo definisce "fango e un tentativo di depistaggio". Lo Stato italiano non si farà intimorire e andrà avanti", conclude Fico (Sky Tg24 )

Si è tenuta oggi a Roma la prima udienza preliminare sul caso dell’omicidio di Giulio Regeni, che ha visto coinvolti i 5 agenti appartenenti ai servizi segreti egiziani accusati del sequestro, della tortura e dell’uccisione del giovane ricercatore italiano, trovato senza vita il 3 febbraio 2016 sul ciglio della statale che dal Cairo porta ad Alessandria. (Open)

Su YouTube è comparso uno strano “documentario” che vuole infangare Giulio Regeni

Ieri, alla vigilia dell’udienza, è comparso ieri su Youtube, nel canale The story of Giulio Regeni, un documentario che scredita il giovane ricercatore friulano, insinuando fosse una spia dei Fratelli Musulmani. (Telefriuli)

L’ennesimo inaccettabile tentativo di depistaggio”, commenta Erasmo Palazzotto, Presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla morte di Giulio Regeni. Alla vigilia della prima udienza preliminare del processo per il sequestro, le torture e l’uccisione di Giulio Regeni che inizia oggi davanti al Gup di Roma, è arrivato l’ennesimo tentativo di depistaggio. (Il Friuli)

Dopo alcune scene di fiction in cui compare un attore che impersona Giulio Regeni, per certi versi molto somigliante, ecco la prima intervista. A quanto apprende Wired, né i legali né la famiglia Regeni erano stati informati dell’uscita di questo video (Wired.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr