Fusignani: "Bene l'eolico e la conferma degli investimenti Eni. Ora un incontro con Draghi per rilancio produzione metano"

Fusignani: Bene l'eolico e la conferma degli investimenti Eni. Ora un incontro con Draghi per rilancio produzione metano
Ravennawebtv.it ECONOMIA

Sono queste le dichiarazioni del vicesindaco Eugenio Fusignani, dopo appunto le ultime dichiarazioni che hanno tratteggiato gli investimenti futuri in campo energetico sul territorio ravennate “Un incontro ufficiale nel corso del quale sollecitare un piano energetico nazionale inserito nella strategia europea per la sostenibilità e lo sblocco dell’attività produttiva del metano, energia pulita, da affiancare alle rinnovabili che stanno prendendo piede a Ravenna” spiega il vicesindaco. (Ravennawebtv.it)

Su altri media

Eni rimane fortemente impegnata a ricoprire un ruolo chiave nella sostenibilità e nell’innovazione, promuovendo lo sviluppo sociale ed economico in tutte le sue attività. Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni. (agenzia giornalistica opinione)

Lo sviluppo del progetto CO2 e le considerazioni sul gas hanno spinto ieri pomeriggio il vice sindaco Eugenio Fusignani a lanciare la proposta di chiedere un incontro al nuovo governo Con queste parole l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha aperto ieri la presentazione del Piano strategico 2021-2024. (il Resto del Carlino)

Le rinnovabili raggiungeranno un ebitda proforma di 0,2 miliardi di euro nel 2024. L’investimento complessivo sarà di 4 miliardi di euro nel corso del piano quadriennale, principalmente legato alle rinnovabili. (Fortune Italia)

Emissioni zero nel 2050 e più rinnovabili: Eni presenta il nuovo piano

Contestualmente al piano il management di ENI ha annunciato la fusione dei business delle energie rinnovabili e del retail. Il Cane a sei zampe ha annunciato anche l’intenzione di incrementare la politica di remunerazione. (SoldiOnline.it)

Chiuso con una perdita netta di 8 miliardi e un risultato adjusted di -0,74 miliardi. La Borsa premia il titolo, che chiude a +1,1% a 9,19 euro. (Il Messaggero)

Per quanto riguarda la produzione, nell'arco del piano, crescerà a una media di circa 4% all’anno, principalmente in maniera organica. Queste iniziative, rileva l'ad di Eni illustrando il piano, "contribuiranno sensibilmente alla decarbonizzazione dei nostri prodotti e avranno un impatto positivo per i nostri clienti. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr