Netflix entrerà ufficialmente nel mercato dei giochi mobile

iPhone Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

Inoltre, non è chiaro come verranno distribuiti i giochi Netflix

Netflix ha confermato che entrerà presto nel settore dei videogiochi, proponendo una piattaforma gratuita agli abbonati al servizio di video streaming.

Ad esempio, l’azienda ha da poco firmato un accordo con Shonda Rhimes che include sia film che giochi.

L’azienda fa sapere che inizialmente saranno creati giochi legati ai titoli originali presenti sulla piattaforma, con gli abbonati che potranno accedervi senza costi aggiuntivi. (iPhone Italia)

Se ne è parlato anche su altre testate

Netflix e i videogiochi. Netflix ha sempre avuto un occhio di riguardo verso i videogames, proponendo adattamenti di celebri saghe come Castlevania e Resident Evil; un impegno che proseguirà anche in futuro con i recentemente annunciati nuovi progetti su Monster Hunter e Assassin’s Creed. (MangaForever.net)

Si parla dei giochi che secondo u nuovo rapporto saranno a costo zero per tutti gli abbonati. Netflix è un bel posto in cui passare il tempo con tanti Film, Serie TV e contenuti esclusivi regolarmente aggiornati anche in Italia. (Tecnoandroid)

Netflix spiazza la concorrenza e lancia la bomba: trasmetterà videogames in streaming e senza costi aggiuntivi. Nel mondo dei videogame in streaming arriva il concorrente che non ti aspetti e che rischia di spaccare in due il mercato. (Computer Magazine)

Come riporta Palco23, l’investimento in diritti audiovisivi sportivi non rientra nei piani della piattaforma di intrattenimento streaming. Se questo diventerà il miglior utilizzo di quella cifra nella prossima tranche di investimenti, saremo sicuramente aperti ad esso”, ha dichiarato (Calcio e Finanza)

La cifra è superiore alle previsioni fatte dalla società alla fine del trimestre precedente (1.12 milioni) a inferiore alle aspettative degli analisti, che contavano su almeno 1.75 milioni di abbonati. (BadTaste.it TV)

L'ingresso nel mondo dei videogiochi, dove si danno battaglia colossi come Epic Games, Microsoft, Electronic Arts, Sony, non sarà certamente redditizio nell'immediato. I giochi inizialmente saranno legati alle programmazioni più popolari di Netflix, ha aggiunto Peters, ma potrebbero arrivare anche titoli del tutto indipendenti. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr