AstraZeneca, oggi la decisione dell’Ema: l’Italia valuta il divieto sotto i 65 anni di età

AstraZeneca, oggi la decisione dell’Ema: l’Italia valuta il divieto sotto i 65 anni di età
Open SALUTE

Una scelta che, in ogni caso, andrebbe di fatto a sovvertire l’iniziale piano vaccinale italiano, dove le dosi del vaccino anglo-svedese erano destinate alla popolazione più giovane.

Le cause, come ha spiegato ieri il responsabile dell’Ema per la strategia sui vaccini, Marco Cavaleri, non sono ancora note

Alle 16 è atteso il pronunciamento dell’Agenzia europea per i medicinali sul presunto legame tra il vaccino e i rarissimi casi di trombosi. (Open)

Su altri media

Nella nota Ema sul vaccino AstraZeneca viene anche specificato che al 22 marzo sono 18 i decessi per trombosi rare. Dunque il mondo della scuola resta in attesa di capire se la seconda dose del vaccino AstraZeneca potrà essere somministrata o se bisognerà ricorrere ad un farmaco alternativo. (La Tecnica della Scuola)

Un meccanismo anti-spreco che in Costiera Amalfitana è stato sistematizzato: c'è ora un elenco di ‘riservisti' fra cittadini della splendida zona della provincia salernitana intenzionati a ricevere il vaccino Astrazeneca (Fanpage.it)

“Gli eventi rari” di trombosi cerebrale “sono effetti collaterali molto rari” del vaccino AstraZeneca. Emer Cooke, presidente dell’Ema, ha ribadito che “gli effetti collaterali” causati dai vaccini “sono molto rari” (In Terris)

Astrazeneca, l’Ema: “Trombosi rare sono un possibile effetto collaterale, non dimostrato nesso…

Ho paura delle reazioni avverse: perché ce ne sono così tante per Vaxzevria (ex Astrazeneca)? Quali sono state le principali reazioni avverse di Astrazeneca durante la campagna vaccinale? (ilmessaggero.it)

Gissi (Cisl): serve una voce sola. Anche secondo Lena Gissi, leader Cisl Scuola, “serve una sola voce” e “che si pronunci l’istituzione. “Certo – conclude Turi – è che Francia e Germania hanno vietato la somministrazione per donne sotto i 55 anni e il governo deve decidere di adeguarsi o dissociarsi sulla base delle evidenze scientifiche (Tecnica della Scuola)

I “coaguli di sangue combinati con bassi livelli di piastrine” sono un “possibile effetto collaterale molto raro” del vaccino Astrazeneca. Tra le sirene d’allarme il comitato elenca: fiato corto, dolore al petto, gonfiore delle gambe, persistente dolore addominale, mal di testa e vista offuscata (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr