Green pass dal 26 luglio o da agosto: sarà esteso anche a bus e metro oltre ai locali al chiuso?

Green pass dal 26 luglio o da agosto: sarà esteso anche a bus e metro oltre ai locali al chiuso?
Blitz quotidiano INTERNO

Non si annuncia facile per il governo varare in settimana il nuovo decreto anti-Covid con un green pass allargato e più stringente.

Green pass dal 26 luglio: sarà esteso anche a bus e metro oltre ai locali al chiuso?

Servirà dunque il green pass per salire su bus e metro.

Green pass allargato: dove servirà. Scontato che venga richiesto per stadi, piscine, palestre, concerti e tutte le attività collettive

(Foto d’archivio Ansa). (Blitz quotidiano)

La notizia riportata su altri giornali

"A titolo personale, dico che va considerato seriamente anche il Green Pass per mangiare al chiuso nei ristoranti. Il nuovo decreto sul Green Pass potrebbe entrare in vigore nei prossimi giorni. (LeccoToday)

In parole povere chi è vaccinato potrà accedere liberamente ad aerei, treni, eventi, ristoranti, palestre e piscine al chiuso. Ecco allora che l’esecutivo di Roma sta pensando un nuovo decreto emergenza che vedrà protagonista assoluto il green pass rilasciato – in linea con l’Ue – solo con la seconda dose effettuata. (Radiogold)

La cabina di regia del governo, in programma tra martedì e mercoledì prossimo, definirà le regole per l’utilizzo del Green Pass. Green Pass per discoteche e ristoranti al chiuso? (Scuolainforma)

Nuovi parametri e green pass: cosa aspettarsi dal decreto

Scontro tra Letta e Salvini sul green pass la certificazione verde. Vaccini, il 50% della popolazione sopra i 12 anni è immunizzata con due dosi (Tutto Atalanta)

Vaccini Covid, Iss "efficacia oltre 88% con due dosi"/ "Previene 97,3% ricoveri t.i." GREEN PASS: COME CAMBIERÀ. Al momento il Green Pass “allargato” non dovrebbe prevedere le proposte “estreme” giunte nelle ultime ore dai due principali consiglieri-collaboratori, Walter Ricciarid e Sandra Zampa: per il docente scienziato, occorre rendere il pass vaccinale obbligatorio nelle scuole e sui mezzi pubblici anche quotidiani come metropolitana e bus. (Il Sussidiario.net)

Stando alle indiscrezioni riportate dal Corriere della sera, con il nuovo decreto il passaggio in giallo non sarà più determinato dall'incidenza di 50 casi ogni 100.000 abitanti. Al momento gli ospedali delle Regioni italiane non presentano criticità nei ricoveri e nelle terapie intensive, dove la situazione è gestibile. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr