Navi ad ammoniaca, scommessa di Grimaldi - The Medi Telegraph - News dall'Italia e dal mondo

The MediTelegraph ECONOMIA

«Una è la cattura di CO2, tecnologia già esistente che consentirebbe di non abbandonare del tutto i combustibili fossili.

Saranno navi multipurpose vehicle carrier predisposte all’uso di ammoniaca come carburante.

D’altronde navi a propulsione nucleare sono in servizio da anni, sulla rotta artica, e mai si è verificato un problema».

Valencia – Un anno «molto positivo», lo definisce senza mezzi termini Manuel Grimaldi, anche se «per parlare di numeri è presto. (The MediTelegraph)

La notizia riportata su altre testate

Mezzo miliardo di euro per costruire cinque navi "car carrier", traghetti di ultima generazione. Grimaldi Group, che fa capo alla omonima famiglia, ha sede a Napoli e controlla una flotta di oltre 140 navi impiegando 15 mila addetti. (La Nuova Venezia)

Mi interessano però anche spazi nel porto di Genova, Livorno, Ravenna e Palermo perché vogliamo crescere sempre di più”, ha concluso Grimaldi E altre 20 unità in cantiere, con consegna prevista entro il 2025, che nel complesso consentiranno di abbattere le emissioni inquinanti del 50% rispetto alle navi utilizzate in precedenza. (La Repubblica)

Entro il 2024, Grimaldi riceverà altre sette ro-ro della classe GG5G (cinque le sta già usando), due ro-pax per Finnlines e sei ro-ro della classe 5G. Oltre che sulle navi, Grimaldi ha annunciato importanti investimenti sui porti e ora punta a quelli del Mediterraneo orientale, dove il Governo greco metterà presto in gara la concessione dei porti, importanti sopratutto per il ro-ro, Igoumenitsa, Heraklion e Corfù. (TrasportoEuropa)

UN PROGETTO STRATEGICO E AMBIZIOSO. e-pic land è il Piano Integrato della Cultura per un vasto territorio a nord di Milano. Realtà differenti che sono approdate a e-pic land con un obiettivo condiviso, unite dalla capacità di. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Titolare e responsabile del trattamento. Titolare del trattamento è Informazioni Marittime srl. ossia cookie generati e gestiti direttamente dal soggetto gestore del sito web sul quale l'utente sta navigando. (Informazioni Marittime)

Le nuove costruzioni, nel loro complesso, consentiranno di abbattere le emissioni inquinanti del 50% rispetto alle navi utilizzate in precedenza. I lavori della XXIV Euromed Convention sono proseguiti con il primo panel “The decarbonisation of the European Maritime Industry: challenges and prospects” (L'Informatore Navale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr