‘Bruciare’ i tre quarti del capitale in pochi mesi: il caso dei bond turchi

‘Bruciare’ i tre quarti del capitale in pochi mesi: il caso dei bond turchi
Investire Oggi ECONOMIA

Immaginiamo di avere acquistato all’inizio di quest’anno bond turchi a 10 anni, scadenza 13 novembre 2030 e cedola 11,70% (ISIN: TR131130T14).

Bond turchi, rendimenti e spread altissimi. Il problema consiste nell’assenza di un “floor” a cui tendere, secondo gli analisti.

La scadenza a 10 anni ieri superava il 21,35%.

In questo quadro, i bond turchi non riescono a mostrarsi anche solo minimamente appetibili pur con rendimenti sopra il 20%

Allora, il titolo esibiva una quotazione di 96 centesimi, mentre ieri mediamente risultava sprofondato in area 65 centesimi. (Investire Oggi)

Su altre testate

Il vice ministro delle finanze turco ha affermato che la politica di riduzione dei tassi aiuterebbe la Turchia nell'era post-pandemia attraverso "attraenti opportunità di investimento" (Il Messaggero)

Il sell off è stato alimentato dalle dichiarazioni di Erdogan che, la sera prima, aveva difeso il taglio dei tassi annunciato la settimana scorsa dalla banca centrale turca, definendolo parte di “guerra di indipendenza economica“. (Finanzaonline.com)

I politici all'opposizione hanno accusato Erdogan di aver trascinato il Paese in una crisi e hanno richiesto elezioni immediate, mentre molti economisti hanno definito la politica "spericolata". (Investing.com)

Erdogan vuole fare pure il banchiere. E la lira turca va a picco

E così, appunto, ha fatto per qualche giorno Apple. Anche l'Apple Store può essere indicatore di una situazione politico-economica ai limiti del collasso. (HDblog)

Giovedì scorso la banca centrale della Turchia ha tagliato i tassi di ben 100 punti base, al 15%, portando a -400 punti base i tagli totali avviati dal mese di settembre, a fronte di una inflazione che si avvicina ormai al 20%. (Finanzaonline.com)

“In Turchia non c’è una politica monetaria indipendente della Banca centrale, c’è invece una forte interferenza politica”. Nel paese infatti sembra che quando un governatore della Banca Centrale prova ad adottare una politica restrittiva venga rimosso dall’incarico. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr