Euro 2020, arriva l’ok per il pubblico negli stadi. Ecco i dettagli

Euro 2020, arriva l’ok per il pubblico negli stadi. Ecco i dettagli
SuperNews SPORT

Nella lettera di Speranza si afferma che toccherà al Comitato Tecnico Scientifico chiarire i protocolli che consentano di svolgere in sicurezza gli eventi.

Al momento non viene quindi indicato il numero degli spettatori come le modalità con cui potranno accedere gli spettatori: eventuali tamponi o vaccinazione già effettuata.

Euro 2020 – Ecco come avverrà la riapertura. La Federcalcio europea voleva infatti un via libera per quanto riguarda almeno il 25% della capienza. (SuperNews)

Se ne è parlato anche su altre testate

Come riporta il Sun, l’Irlanda molto probabilmente rinuncerà a ospitare le gare previste all’Aviva Stadium di Dublino. L’Irlanda non è riuscita a qualificarsi per l’evento, ma la capitale avrebbe comunque ospitato il Gruppo E, con Spagna, Svezia, Polonia e Slovacchia (Calcio e Finanza)

Ci è stato inviato un segnale in forte prospettiva sulla ripresa che noi trasferiremo prontamente alla UEFA” Si tratta di una notizia fondamentale per il movimento calcistico nostrano, che altrimenti rischiava di non poter ospitare le gare dell’attesissima competizione estiva. (CalcioMercato.it)

Si parla del 25% della capienza. Ora toccherà la Comitato Tecnico Scientifico definire il protocollo che permetta l'accesso in sicurezza alle partite (San Marino Rtv)

Euro 2020: in Italia via libera al pubblico negli stadi. C'è l'ok del Governo

L'indicazione del governo italiano arriva alla Figc in una giornata in cui altre realtà europee, come la Germania, faticano a trovare un'intesa Il ministro della salute Speranza ha infatti inviato al presidente della Figc Gravina una lettera con il suo assenso (che verrà immediatamente girato all'Uefa): nella mail si afferma che toccherà ora al Cts "chiarire i protocolli che consentano di svolgere in sicurezza gli eventi". (Fcinternews.it)

Il presidente Gravina è al telefono per garantire il via libera, che permetterebbe alla città di Roma di ospitare le gare degli Azzurri, a cominciare dalla sfida inaugurale con la Turchia. In questa operazione il presidente federale è supportato dal sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali. (Calcio e Finanza)

La Federcalcio europea voleva infatti un via libera per quanto riguarda almeno il 25% della capienza. Il Ministro Speranza: "Chiarire i protocolli che consentano di svolgere in sicurezza gli eventi". (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr