Redentore Venezia 2021: la tradizione di Venezia si rinnova puntando sulla sicurezza

Redentore Venezia 2021: la tradizione di Venezia si rinnova puntando sulla sicurezza
Live Comune di Venezia INTERNO

Potenziati in particolare i collegamenti di navigazione verso P.ta Sabbioni, Lido, Giudecca, Zattere, Tronchetto, P.le Roma, Ferrovia e Murano.

Alle 23.30 in punto lo spettacolo pirotecnico ha illuminato il cielo di Venezia.

Forme e colori suddivisi in quattro quadri narrativi hanno colorato la notte più attesa della Festa del Redentore.

Successo per la diretta streaming dello spettacolo pirotecnico dal Bacino di San Marco trasmessa sui canali social di Venezia Unica

Presidiati con personale di verifica, controllo e sicurezza tutti i principali terminal cittadini e gli approdi di maggior afflusso. (Live Comune di Venezia)

Su altre testate

Prorogati gli orari di apertura dei punti vendita di P.le Roma fino alle ore 2 e Rialto C/D e San Zaccaria C/D fino alle ore 1:30, per facilitare il rientro verso casa. Redentore a Venezia: Primo grande evento in Italia con obbligo di registrazione e accesso regolamentato dal Green Pass. (Giornale Nord Est)

Una tradizione interrotta lo scorso anno a causa delle rigide norme anti-Covid, ma che stavolta si è potuta svolgere grazie all'organizzazione studiata per gli accessi, sia per le rive che per i posti in barca: prenotazioni online e possesso di green pass vaccinale o del risultato negativo di un tampone nelle 48 ore precedenti. (Corriere TV)

Forme e colori, suddivisi in quattro quadri narrativi, hanno colorato la notte più attesa della Festa del Redentore. Si è trattato - infatti - del primo grande evento in Italia con l'obbligo di registrazione e di accesso regolamentato dal Green Pass". (triestecafe.it)

Venezia, in 30 mila per i fuochi del Redentore

Per facilitare gli ospiti della manifestazione, verranno istituiti dei punti tamponi temporanei in Giudecca e a San Marco, anche con l’utilizzo di un vaporetto ormeggiato in Canal Grande in zona Rialto. (La voce di Rovigo)

Sulle rive i posti prenotabili erano 18 mila, 3.140 le barche divise tra i vari settori, per un totale stimato tra le 30 e le 40 mila persone. La «Notte famosissima» ha recuperato i fuochi d’artificio, anche se la partecipazione non è stata ovviamente quella degli anni pre-Covid19. (Corriere della Sera)

E alle 23.30 in punto è iniziato lo spettacolo, che è proseguito per oltre 45 minuti, lasciando senza fiato veneziani e non I partecipanti, dalle rive o sulle barche nel bacino di San Marco, dovevano avere il Grenn pass ed aver effettuato la prenotazione obbligatoria che assegnava il posto per assistere allo spettacolo pirotecnico. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr