Come la Lega vuole sabotare il Ddl Zan

Come la Lega vuole sabotare il Ddl Zan
Money.it INTERNO

Se continuerà lo stallo in commissione siamo favorevoli ad un accordo di maggioranza per portare il testo direttamente nell’aula del Senato»

Come la Lega vuole sabotare il Ddl Zan. Il testo, ancora in bozza, prevede nel primo articolo l’inasprimento delle pene per coloro che recano offesa agli altri «per origine etnica, orientamento sessuale, disabilità», e più in generale nei confronti di chi è vulnerabile. (Money.it)

Ne parlano anche altri media

L’aggravante Non solo si aggiunge il reato di discriminazione omofoba, ma anche l’aggravante (si modifica l’articolo 604 ter del codice). E i sostenitori della legge ribadiscono che il testo non si applica ai reati di opinione (Corriere della Sera)

Quello delle forze dell’ordine è un lavoro che si contraddistingue per la sua specificità, concetto che include certamente, purtroppo, la denigrazione, la critica violenta, l’offesa gratuita, l’aggressione verbale e fisica continua, per il solo fatto di indossare una divisa. (Mediterranews)

E’ l’ennesima conferma che c’è in circolazione un tasso altissimo di odio soprattutto verso la onestà intellettuale di chi cerca di far notare, sulla base degli atti parlamentari, quello che c’è scritto davvero nella proposta ricordando il motto latino “verba volant, scripta manent” E’ una affermazione totalmente destituita di fondamento perchè l’art. (L'Occidentale)

Ddl Zan, minaccia per la libertà di opinione o strumento di tutela contro discriminazioni e violenza? Ecco tutto quello che c'è da sapere

Alcuni ritengono che il ddl Zan spianerà la strada al ."La serie A diventa la vera Superlega", scrive il QS stamane in edicola Il miglior Xiaomi per .Perché è scettico sul ddl Zan? (Zazoom Blog)

Al presidio interverranno esponenti di Agedo, Genova Gaya, PanSoti, Rete di donne per la politica e del Coordinamento Liguria Rainbow (Genova24.it)

Riassumendo: il Ddl Zan punta ad equiparare nel codice penale le discriminazioni e le violenze basate sul sesso, sull'orientamento sessuale, sul genere, sull'identità di genere e sulla disabilità a quelle legate al razzismo, all'odio etnico, nazionale e religioso. (il Dolomiti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr