Gli incredibili numeri di Tuchel: in 50 partite il Chelsea ha mantenuto la porta inviolata 31 volte

Gli incredibili numeri di Tuchel: in 50 partite il Chelsea ha mantenuto la porta inviolata 31 volte
TUTTO mercato WEB SPORT

Thomas Tuchel ha tagliato stasera il traguardo delle 50 partite alla guida dei Blues e si è regalato l'ennesima serata da ricordare: il 4-0 rifilato alla Juventus è il 32° successo, con 81 reti segnate, 24 subite e ben 31 cleen sheets.

Gli incredibili numeri di Tuchel: in 50 partite il Chelsea ha mantenuto la porta inviolata 31 volte. vedi letture. Il suo approdo in panchina al posto di Frank Lampard ha cambiato la storia recente del Chelsea. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altre fonti

Nella ripresa la Juve è crollata, questa squadra fa due passi in avanti e poi dieci indietro. Una brutta figura, un brutto secondo tempo. (Calciomercato.com)

I bianconeri faticavano a uscire dalla propria metà campo, anche se Locatelli provava a cucire il gioco e McKennie qualcosa combinava. Risultato: a Stamford Bridge i bianconeri hanno retto finché hanno potuto, salvo poi cedere praticamente di schianto nella ripresa. (il Giornale)

Nella ripresa i campioni d’Europa dilagano: prima James e poi Hudson-Odoi siglano rispettivamente le reti del 2 e del 3 a 0. 1 a 1 all’intervallo. (fiorentinanews.com)

Szczesny dopo Chelsea-Juventus 4-0: "Partita tragica, ci meritiamo le critiche che ci arriveranno"

MESSAGGIO – «Chelsea-Juve 4-0 Juve bocciata all’esame di inglese: il Chelsea la travolge dal 1^minuto, Chalobah segna al 25’, Morata ha la palla dell’1-1 ma Thiago Silva salva sulla linea, nel 2^ tempo segnano James, Hudson Odoi e Werner. (Juventus News 24)

Quando c'è grande intensità e agonismo e non vieni fermato per una spintarella diventa difficile, perché ci si allena sui ritmi troppo blandi e alla fine si fanno queste figure in Europa". In Italia si gioca troppo col portiere. (ilBianconero)

Eravamo bassi e passivi, è una sconfitta difficile da spiegare, inaccettabile, ma bisogna dimenticare, andare avanti. Dobbiamo continuare a migliorarci, questa competizione è molto difficile ma noi siamo una grande squadra e cercheremo di essere al 100% per le prossime gare. (Eurosport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr