Coronavirus in Veneto, il punto di Luca Zaia: «Curva in crescita, primo giorno di risalita: siamo preoccupati»

Coronavirus in Veneto, il punto di Luca Zaia: «Curva in crescita, primo giorno di risalita: siamo preoccupati»
VicenzaToday INTERNO

Sono questi i dati del bollettino di Azienda Zero resi noti martedì dal presidente della Regione Luca Zaia e dal direttore generale della sanità regionale Luciano Flor.

Per quanto riguarda i vaccini, a marzo c'è una previsione di 8 milioni di dosi per l'Italia.

«In Veneto, invece, dal 22 febbraio al 31 marzo abbiamo una fornitura comunicata di 610mila dosi tra Pfizer, Moderna e Astrazeneca e quindi a marzo possiamo vaccinare di più», ha aggiunto Flor

Dati che segnano, dopo 53 giorni di calo lento e continuo della curva epidemiologica, una ripresa della malattia. (VicenzaToday)

Se ne è parlato anche su altri giornali

E se non vacciniamo non ne veniamo fuori, questo giustifica il fatto che il Veneto desideri questi vaccini in più" "Riaprire i ristoranti la sera? (La voce di Rovigo)

iprendono a crescere i contagi Covid e anche i ricoveri in Veneto. I decessi da ieri sono stati 21, per un numero complessivo di 9.742 vittime. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Ci sono 1394 ricoverati: 1255 in area non critica, oggi c’è un aumento di 46 ricoveri, primo giorno di risalita . Dati. Il Presidente ha come ogni giorno dato i dati aggiornati sulla diffusione del virus: «Più di sette milioni di test fatti sulla popolazione. (PadovaOggi)

Covid, Zaia: «Ricoveri di nuovo in aumento, siamo preoccupati»

Nonostante la decrescita verso fine gennaio, ho sempre pregato di fare attenzione. «Oggi è il primo giorno di risalita dei ricoveri, con 46 nuovi pazienti negli ospedali veneti. (VeneziaToday)

Se qualcuno viene con il numero del lotto della fornitura mi rivolgerò ad Aifa e struttura commissariale e rinnoverò la richiesta per l’acquisto. A due di questi otto (inglese e italiana) abbiamo chiesto il numero di lotto che serve per la pratica di autorizzazione Aifa. (Radio Più)

«Il bollettino di oggi indica, per la prima volta dal 31 dicembre, un nuovo aumento dei ricoveri ospedalieri: non voglio fare il catastrofista ma non possiamo abbassare la guardia. Spero che le regioni potranno scriverlo insieme al Governo e diventi una pietra miliare nella storia del Covid. (TrevisoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr