Presunto rave sventato sulle rive del Serchio

Presunto rave sventato sulle rive del Serchio
LA NAZIONE INTERNO

Considerata la solita narrazione che viene fatta sui rave, le caratteristiche pare ci fossero tutte, o quasi, per credere che si trattasse proprio di un tentativo di rave.

Nel frattempo, però, la maggior parte dei ragazzi si era già dileguata alla vista della prima auto

In appoggio alla prima auto di polizia, sono arrivati così agenti della Digos, della Squadra mobile, carabinieri e polizia municipale. (LA NAZIONE)

La notizia riportata su altri giornali

Le forze dell'ordine - carabinieri e polizia - sono arrivati sul posto, già abbandonato spontaneamente da una novantina di persone, e hanno iniziato a identificare e ad allontanare i partecipanti, bloccando ulteriori nuovi arrivi. (TorinOggi.it)

La festa non autorizzata è stata segnalata dai residenti nelle vicinanze, infastiditi dalla diffusione di musica ad alto volume. Ultimo aggiornamento: Domenica 12 Settembre 2021, 19:49 (leggo.it)

Lo teme Giampaolo Sbarra, vice presidente nazionale dell’Associazione dirigenti-docenti, già vice preside dell’artistico, che rivolge ai giovani un appello: «Non roviniamo tutto», ma allo stesso tempo ricorda che «non tutti i ragazzi sono quelli dei rave party, ci sono tanti giovani coscienziosi». (La Tribuna di Treviso)

Asti, una trentina di ragazzi al rave party sulle rive del Tanaro

Foto di archivio Una cinquantina di giovani, per lo più residenti nel Trevigiano ma provenienti anche da altre regioni italiane, sono stati identificati dai carabinieri intervenuti nel corso della notte tra sabato e domenica sulle due sponde del fiume Piave a nord del Montello in seguito a segnalazioni di residenti relative alla diffusione di musica ad alto volume per un rave party. (Corriere della Sera)

L'evento illegale è stato organizzato da un gruppo di giovani in una proprietà privata nel comune di Nova Levante. Uno dei giovani controllati, palesemente ubriaco, allo scopo di allontanarsi e sottrarsi al controllo, ha spinto alcuni dei militari dell’Arma presenti e pertanto sarà denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e sanzionato per ubriachezza (il Dolomiti)

E’ stata la Volante, con la Digos della Questura di Asti, domenica mattina ad intervenire nella zona di San Marzanotto dove alcune persone avevano dato vita ad un piccolo rave party. Non ci sono i numeri che quest’estate hanno preoccupato gli abitanti di una zona del Viterbese, ma comunque anche Asti ha avuto il suo “tentativo” di rave party. (La Nuova Provincia - Asti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr