Centrodestra, sì a Berlusconi (ma fumata nera sui numeri)

Centrodestra, sì a Berlusconi (ma fumata nera sui numeri)
Roccarainola.net INTERNO

I numeri non ci sono. Al momento però Berlusconi non può farlo perché i numeri non ci sono e per questo un nuovo vertice si terrà tra mercoledì e giovedì prossimo.

Anche perché al di là dei «no» scontati di Pd e M5s, il centrodestra non è così compatto come sostiene

Ascolta la versione audio dell’articolo. Dovremo aspettare almeno un’altra settimana per sapere se Silvio Berlusconi sarà ufficialmente candidato al Quirinale. (Roccarainola.net)

La notizia riportata su altri media

La reazione del mondo di centrosinistra oscilla tra un più garbato «il nome di Berlusconi è divisivo» a un più secco «Irricevibile». Il Popolo viola, per dire, è già pronto ai girotondi (La Stampa)

Ora dobbiamo impedire questo scempio istituzionale», ha detto ai suoi Giuseppe Conte. Insomma, i leader del fronte progressista che confidavano nella trattativa condotta in segreto con Matteo Salvini, hanno preso malissimo il proclama di Villa Grande a favore. (ilmattino.it)

Al via il vertice convocato da Silvio Berlusconi nella sua residenza romana a Villa Grande, sull'Appia Antica. Una riunione convocata per l'ora di pranzo (alle 13.30) in cui il leader di Forza Italia discuterà a tavola con Matteo Salvini e Giorgia Meloni di Quirinale. (La Repubblica)

Verso le elezioni del presidente della Repubblica, S. Berlusconi tra i vari candidati

I Graffi di Francesco Damato. Dalla Villa Grande, con tutte le maiuscole volute dal proprietario, è uscito un piccolo e paradossale compromesso sulla candidatura di Silvio Berlusconi al Quirinale. Finalmente ufficializzata dal centrodestra, come se Matteo Salvini e Giorgia Meloni fossero stanchi di essere sospettati di non volerla, o di non volerla con la necessaria convinzione, essa è stata frenata dallo stesso Berlusconi con una riserva che conferma da sola i perduranti sospetti del Cavaliere. (Policymakermag)

Comunicato congiunto del centro-destra. Si sono riuniti oggi a Roma a Villa Grande i leader dei partiti e dei movimenti politici del centro-destra, per esaminare la situazione politica in vista dell’elezione del nuovo Capo dello Stato. (Il Domani d'Italia)

I leader della coalizione hanno convenuto che Silvio Berlusconi sia la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’alta carica con l’autorevolezza e l’esperienza che il paese merita e che gli italiani si attendono. (TeleradioNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr