Ucraina, l'Europa dice sì allo status di candidato - ItaliaOggi.it

Ucraina, l'Europa dice sì allo status di candidato - ItaliaOggi.it
Italia Oggi INTERNO

"Il Consiglio europeo ha approvato lo status di candidato all'Ue per Ucraina e Moldavia.

Il Consiglio ha inoltre "deciso di riconoscere la prospettiva europea della Georgia ed è pronta a concedere lo status di candidato una volta affrontate le priorità in sospeso.

Congratulazioni al presidente Zelensky, al presidente. Maia Sandu e al primo ministro Irakli Garibashvili.

Lo annuncia su Twitter il presidente del. (Italia Oggi)

Ne parlano anche altri giornali

BOSNIA-ERZEGOVINA: ha avanzato richiesta di adesione nel 2016 SERBIA: ha avanzato domanda di adesione nel 2009, la conferma dello status di candidato è arrivata nel 2012. (Avvenire)

Lo annuncia su Twitter il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel. Congratulazioni al presidente Zelensky, al presidente Maia Sandu e al primo ministro Irakli Garibashvili. (Italia Oggi)

E’ esattamente questo, ha detto, “il senso di questa prospettiva europea e del riconoscimento dello status di Paese candidato” per l’Ucraina, la Moldavia e, in prospettiva, anche per la Georgia. La concessione dello status di candidati a Ucraina e Moldavia viene accompagnata dalla richiesta alla Commissione di riportare al Consiglio su ogni passo del processo e sui progressi fatti dai Paesi. (Secolo d'Italia)

Sì alla candidatura di Ucraina e Moldavia: scoppia la rivolta, Ue a rischio?

Zelensky ringrazia Draghi: “Grazie per la tua forza e il tuo sostegno, sei una persona perbene” Il presidente ucraino ringrazia il premier Draghi dopo la concessione dello status di candidato all’Ue per Kiev, vista la sua “forza e perseveranza”. (Fanpage.it)

Ucraina candidata ufficiale per entrare in Unione Europea. Vinto lo scetticismo di alcuni stati membri oggi a Bruxelles è stata una giornata storica con la decisione di consentire ad Ucraina, Moldavia e Georgia di acquisire lo status ufficiale di candidate all’ingresso nell’Ue. (Money.it)

La decisione ha però provocato il forte malcontento di nazioni che già aspettavano in coda di fronte alle porte d’Europa. Il Consiglio europeo ha dato formalmente il via libera allo status di candidato all’ingresso nell’Ue a Ucraina e Moldavia, accogliendo le raccomandazioni della Commissione. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr