Spaccano la porta a calci, poi entrano e rubano l'incasso: le telecamere riprendono tutto, denunciati due ventenni

Spaccano la porta a calci, poi entrano e rubano l'incasso: le telecamere riprendono tutto, denunciati due ventenni
Il Messaggero Veneto ECONOMIA

Le immagini sono state subito acquisite dalla squadra volante, intervenuta in piazza Risorgimento dopo l’allarme lanciato alla sala operativa

I poliziotti, coordinati dal commissario capo Marco Stamegna, hanno individuato gli autori della spaccata al K2 phone center e internet point di piazza Risorgimento all’indomani del furto.

Indagine lampo della squadra volante di Pordenone.

Sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato in concorso, dopo che sono stati rinvenuti e sequestrati oggetti riconducibili al reato commesso. (Il Messaggero Veneto)

Se ne è parlato anche su altre testate

E, quindi, anche quello di rivolgersi all’ente pubblico, nel momento in cui rilevi eventuali irregolarità, affinché provveda a rimuoverle. Di appellarsi cioè a un organo giurisdizionale titolato a vagliare la materia del contendere ed esprimersi sulla legittimità o meno del rilievo sollevato. (Il Messaggero Veneto)

Ha perso il controllo della sua auto che è finita ribaltata su un fianco in viale Venezia, di fronte a una abitazione poco dopo l'incrocio all'altezza di via Luigi Gabelli. Ancora da accertare la dinamica. (Il Messaggero Veneto)

La sua installazione era stata annunciata dall’amministrazione comunale per risolvere il problema del traffico e dei problemi di sicurezza in centro urbano a Tricesimo. È la polizia comunale che accerta le violazioni – precisa Baiutti –, mentre la predisposizione del verbale e il recapito all’automobilista è a cura dell’azienda. (Il Messaggero Veneto)

Salgono sul tetto di un negozio e lanciano sassi contro le auto: colpiti e danneggiati tre veicoli

Ma soprattutto non bisogna pensare che questo sia un mestiere. Nel tempo le norme hanno modificato il percorso di chi vuole ricoprire questo ruolo e adesso capita che chi guida un Comune non abbia esperienza alle spalle. (Il Messaggero Veneto)

La società di Fiume Veneto ha pagato 27 mila euro di sanzione amministrativa. Sommersa dai debiti, l’azienda vitivinicola Vigna verde srl, con sede legale in via Malignani a Fiume Veneto, ha chiesto l’autofallimento per insolvenza dopo più di 35 anni di attività. (Il Messaggero Veneto)

Protagonisti della vicenda sono stati due ragazzini minorenni. A chiamare le forze dell’ordine è stata la responsabile del negozio in via Nazionale specializzato nella vendita di prodotti per la costruzione e ristrutturazione della casa. (Il Messaggero Veneto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr