Coronavirus, Italo cancella i treni per l’ordinanza di Speranza: è caos

Coronavirus, Italo cancella i treni per l’ordinanza di Speranza: è caos
QuiFinanza QuiFinanza (Interno)

Nella nota accompagnata alla lista dei treni soppressi sul sito della compagnia, si specifica che “verranno prontamente rimborsati tutti i titoli di viaggio non utilizzati a causa delle restrizioni normative“.

Se ne è parlato anche su altri giornali

«A nostro avviso il treno presenta strutturalmente condizioni migliori rispetto ad altri mezzi di trasporto come, per esempio, l’aereo. Siamo, quindi, costretti a sopprimere dei treni, con inevitabili disagi per i passeggeri, che naturalmente “riproteggeremo” o provvederemo a rimborsare». (Corriere della Sera)

«Attivata la procedura per rimborsare i passeggeri». Condividi su. . . . . REGGIO CALABRIA Il passo indietro del Governo sulla rimozione del distanziamento nei treni ha generato le prime conseguenze anche in Calabria. (Corriere della Calabria)

Italo, conclude la nota, "si è già attivata per rimborsare i passeggeri nel più breve tempo possibile e sta lavorando per ridurre al minimo eventuali disagi per i prossimi giorni confidando nella comprensione dei suoi clienti". (AGI - Agenzia Italia)

È il commento a Stasera Italia, su Rete4, del Vice Presidente Esecutivo di Italo - Ntv Flavio Cattaneo, che osserva come «così invece è solo un caos generale». Con i conduttori che hanno annunciato ai viaggiatori di sentrsi liberi di sedersi dove volevano (anche senza rispettare le classi) pur di rispettare i distanziamenti. (Il Messaggero)

Italo, si legge in una nota, "si è già attivata per rimborsare i passeggeri nel più breve tempo possibile e sta lavorando per ridurre al minimo eventuali disagi per i prossimi giorni confidando nella comprensione dei suoi clienti". (La Stampa)

«Siamo felici che il ministro Speranza abbia firmato un'ordinanza che ripristina il distanziamento sociale sui treni - continua - ci domandiamo però perché questo distanziamento valga per i treni ma non per tutti gli altri trasporti pubblici e privati, aerei compresi. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr