Aifa frena: «L’azitromicina non è approvato contro la Covid». Ma finora le informazioni sul suo sito erano un po’ nascoste

Aifa frena: «L’azitromicina non è approvato contro la Covid». Ma finora le informazioni sul suo sito erano un po’ nascoste
Open SALUTE

Lo stesso sito dell’agenzia, però, riporta dei contenuti che potrebbero trarre in inganno gli utenti e vi spieghiamo perché.

Il documento è disponibile nella sezione “Farmaci utilizzabili per il trattamento della malattia COVID19” raggiungibile dal box “Link correlati”.

«L’azitromicina, e nessun antibiotico in generale, è approvato, né tantomeno raccomandato, per il trattamento del Covid» spiega Aifa nella nota diffusa questa sera: «Fin dall’inizio della pandemia, Aifa ha scoraggiato fortemente l’uso dell’azitromicina per il Covid». (Open)

Se ne è parlato anche su altri media

C'è un antibiotico che in Italia è diventato quasi impossibile da trovare, l'azitromicina. Tutta colpa dell'informazione errata che serva a qualcosa per trattare il covid. (Today.it)

Non perché l'antibiotico fosse estraneo alle cure di milioni di italiani negli ultimi anni, ma perché ormai è introvabile. Zitromax, questo sconosciuto. (ilmattino.it)

I senatori del gruppo misto chiedono poi se il ministro “intenda vigilare affinché non vi sia nessun esborso aggiuntivo per studi clinici, né per l’autorizzazione all’immissione in commercio, in caso di farmaci ora irreperibili, ma che potrebbero ricomparire sul mercato dopo una rinegoziazione di prezzo e- più in generale- se il Governo ritenga di dover promuovere in ambito europeo nuove norme finalizzate a un commercio più equo e oculato dei farmaci, per evitare carenze di medicinali nei Paesi dove sono venduti a un prezzo più basso, ma anche per stroncare la circolazione di medicinali falsificati, dannosi per la salute dei cittadini”. (La Rampa)

Azitromicina, la precisazione di Aifa: "Non esistono antibiotici efficaci per Covid 19"

Gli antibiotici non sono efficaci per il trattamento di nessuna infezione virale, inclusa l’influenza stagionale. (Nurse24)

Il fatto. di Redazione. Zitromax e gli altri antibiotici a base di azitromicina sono introvabili da giorni in farmacia: troppe prescrizioni per curarsi dal Covid. L'azienda Pfizer che lo produce dice che rientrerà in commercio a fine gennaio. (IlCorrierino.com)

Come ampiamente dimostrato da numerosi e ben condotti studi clinici pubblicati sulle migliori riviste internazionali, non vi è alcuna evidenza che l’utilizzo dell’azitromicina abbia un effetto protettivo sulla evoluzione di Covid-19, né in termini di riduzione della trasmissione, né dei tempi di guarigione, o della mortalità. (RIFday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr