Cat calling, Michelle Hunziker tuona in difesa di Aurora: "Le ragazzine rischiano di sentirsi umiliate e impaurite"

Today.it CULTURA E SPETTACOLO

Bisogna farlo soprattutto pensando alle ragazzine più giovani, alle più timide, che rischiano di esserne umiliate e impaurite".

"Credo sia giusto prendere posizione di fronte a questo fenomeno - replica - e dire chiaro e forte che non è né spiritoso né divertente, solo irrispettoso e volgare.

Michelle Hunziker scende in campo in difesa della figlia Aurora Ramazzotti.

Ospite delle pagine del settimanale Oggi, la conduttrice svizzera risponde in prima persona sul caso mediatico di «cat calling» (molestie per strada) denunciato dalla sua primogenita. (Today.it)

Ne parlano anche altre testate

Difendo mia figlia”. Con queste parole Michelle Hunziker liquida la questione del cat calling e le polemiche sulla figlia Aurora Ramazzotti dicendo la sua al settimanale Oggi Jessica Morlacchi accusata su Instagram/ "Acchiappo uomini, ma per le amiche. (Il Sussidiario.net)

«Credo sia giusto prendere posizione di fronte a questo fenomeno - le parole della Hunziker al settimanale Oggi -, e dire chiaro e forte che non è né spiritoso né divertente, solo irrispettoso e volgare. (Ticinonline)

Il catcalling "è un atteggiamento vecchio, fatto di fischi, apprezzamenti sessisti e complimenti volgari alle donne che camminano per strada", dice la showgirl, specificando appunto a cosa si riferisce il termine. (Mediaset Play)

Michelle Hunziker e la polemica sul Cat Calling della figlia Aurora Ramazzotti. Alcuni hanno giustificato il Cat Calling definendolo come un apprezzamento un po’ pesante: “Non mi piace – ha fatto sapere Michelle Hunziker in un’intervista a “Oggi” - chi prova a spacciare il cat calling per un omaggio un po’ ruspante: penso che un uomo intelligente abbia frecce migliori al proprio arco per esprimere apprezzamento”. (leggo.it)

Infine, la conduttrice ha elogiato il coraggio della figlia nell'usare i suoi canali social per parlare di argomenti scomodi e denunciarli senza paura delle critiche. La presentatrice tv condivide in tutto e per tutto la denuncia social della 24nne. (IL GIORNO)

Michelle, che inizialmente non si era espressa sull'argomento, ha deciso di rompere il silenzio e vuotare il sacco. (Corriere dello Sport.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr