Il profondo rosso dei titoli Evergrande (-18,11%) contagia il real estate

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Sei manager della società rischiano gravi sanzioni per aver approfittato della situazione proprio mentre Evergrande, che ha perso l’80% del valore di Borsa, affondava.

I mercati non credono alle prospettive di salvezza di Evergrande e alla capacità di riuscire a far fronte al debito corporate.

Le azioni e le obbligazioni di Evergrande sono state incluse negli indici di tutta l’Asia, un valore aggiunto che potrebbe rivelarsi un boomerang. (Il Sole 24 ORE)

Su altre testate

Tendenza analoga anche per il Dax di Francoforte (-2,14%) mentre a Parigi il Cac40 è indietro del 2,12% I principali listini si muovono in forte perdita sull’onda dei guai del colosso cinese del mattone Evergrande, società immobiliare più indebitata al mondo che rischia di non ripagare i propri investitori. (La Tribuna di Treviso)

Evergrande affonda sulla prospettiva di default alla Borsa di Hong Kong, cedendo il 18,11% e scivolando ai nuovi minimi storici di 2,08 dollari di Hk, con una perdita del valore schizzata all'87% nell'ultimo anno. (Ticinonline)

Nel caso di Evergrande, la paura rimane quella del default. Ennesima seduta da dimenticare per l'indice benchmark della borsa di Hong Kong Hang Seng, che capitola fino a quasi -4%: tra i tristi protagonisti il collasso di Evergrande Group, le cui quotazioni sono affondate di oltre -14%. (Finanzaonline.com)

Evergrande affonda sulla prospettiva di default alla Borsa di Hong Kong, cedendo il 18,11% e scivolando ai nuovi minimi storici di 2,08 dollari di Hk, con una perdita del valore schizzata all'87% nell'ultimo anno. (Ticinonline)

A Hong Kong il titolo ha perso oltre il 17%: torna lo spettro della bolla immobiliare. I principali listini si muovono in forte perdita sull’onda dei guai del colosso cinese del mattone Evergrande, società immobiliare più indebitata al mondo che rischia di non ripagare i propri investitori. (La Provincia Pavese)

Tra le valute, come accennato l'euro apre in calo sotto quota 1,18 dollari Seguono a ruota le altre: Milano peggiora a -2,15% e nessuna blue chip si salva dal segno negativo. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr