Feste private in zona bianca, sì in 7 regioni. Discoteche, pressing per la riapertura a luglio - Il Mattino.it

Feste private in zona bianca, sì in 7 regioni. Discoteche, pressing per la riapertura a luglio - Il Mattino.it
ilmattino.it INTERNO

LE RIAPERTURE Zona bianca, l'Italia è quasi libera: da oggi coprifuoco. PRIMO PIANO Veneto in zona bianca, riapre Gardaland. Coprifuoco a mezzanotte. Dopo lo slittamento del coprifuoco a mezzanotte (fino alle 5) nelle zona gialle, a dividere adesso è il tema del divertimento nella fascia di rischio più bassa.

Stessa richiesta è arrivata dai gestori delle discoteche di 'Asso Intrattenimento' di Confindustria, che potrebbero incontrare Costa nei giorni successivi. (ilmattino.it)

Ne parlano anche altri media

Tra le numerose attività inserite nella lista delle riaperture ci sono le “feste private anche conseguenti alle cerimonie civili e/o religiose all’aperto e al chiuso”. Così come accaduto per i banchetti dopo le cerimonie civili e religiose, arriva il via libera anche per festeggiare compleanni e altre ricorrenze. (Il Messaggero Veneto)

Lo sostiene, indirettamente, l'ordinanza del 4 giugno con cui il ministero della Salute “promuove” in zona bianca le regioni Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Il risultato è che le feste private si possono organizzare in zona bianca. (ilmessaggero.it)

Feste private sì o no ? In zona bianca a fare la differenza non sarà solo il numero degli invitati di Viola Giannoli. In questo ambito è su piccole differenze che si giocano le nuove libertà dopo l'allentamento delle misure. (la Repubblica)

Zona bianca, via libera a feste private senza limiti di persone: valgono regole dei banchetti

Il costituzionalista Alfonso Celotto: “Abbiamo una serie di regole contraddittorie. dvertisements. . . . In questo ambito è su piccole differenze che si giocano le nuove libertà dopo l’allentamento delle misure. (HelpMeTech)

Le feste private Tra le attività che vengono riaperte è specificato che ci sono «le feste private anche conseguenti alle cerimonie civili e/o religiose all’aperto e al chiuso». Il documento delle Regioni Il 26 maggio “la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha emanato le indicazioni comuni per la riapertura delle attività economiche e sociali nelle zone bianche” e il 28 maggio ha inviato il documento “al Ministro della Salute Roberto Speranza, al Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Mariastella Gelmini e al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Roberto Garofoli”. (l'Immediato)

Ciò vuol dire che è possibile organizzare feste di matrimoni, cresime, comunioni, ma anche compleanni, anniversari o semplici incontri tra amici e parenti rispettando le regole dei banchetti Dopo i moment di convivialità che seguono le cerimonie civili e religiose, il governo ha dato il via libera all’organizzazione di feste private in zona bianca senza limiti di persone: seguiranno le regole previste per i banchetti. (Notizie.it )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr