Arrestato in Olanda un turista scambiato per il superboss Matteo Messina Denaro

Arrestato in Olanda un turista scambiato per il superboss Matteo Messina Denaro
Approfondimenti:
Alto Adige INTERNO

Scambiato per il superboss di Cosa nostra Matteo Messina Denaro, un turista è stato fermato all'Aja dalle forze speciali olandesi.

Secondo il sito della Repubblica l'indagine sarebbe partita dalla Procura di Trento.

Intanto Matteo Messina Denaro resta in libertà

L’arresto è avvenuto nel corso di un blitz del ristorante "Het Pleidooi", dove gli agenti hanno bendato e prelevato alcune persone.

Un’operazione degna di un film d’azione, con i poliziotti armi in pugno a irrompere nel locale di fronte agli avventori attoniti. (Alto Adige)

Ne parlano anche altre fonti

A L’Aia hanno scambiato il boss di Cosa Nostra con un fan di Liverpool a Zandvoort con il figlio per vedere il GP di F1. Lorenzo Pastuglia @lpastuglia_. Hanno arrestato Matteo Messina Denaro. Van Kleef ha poi contattato le autorità italiane per chiedere la revoca dell’arresto e “chiudere presto questa storia”. (La Gazzetta dello Sport)

«È stato un incubo e sarebbe potuto capitare a chiunque, in questo caso è toccato al mio assistito. E la vicenda non si chiuderà qui: come sostiene l'avvocato, dell'uomo, Leon van Kleef, con dichiarazioni rilasciate al quotidiano The Guardian. (Gazzetta del Sud)

L’identità del turista inglese è stata poi provata attraverso il test del Dna. Un turista inglese è stato infatti arrestato mentre stava cenando a un ristorante dell’Aia, in Olanda, perché confuso con il boss Matteo Messina Denaro, il latitante più ricercato d’Italia. (Tuscia Web)

Blitz in un ristorante dell’Olanda, arrestato Matteo Messina Denaro ma in realtà è un turista che gli somiglia

È una serata apparentemente tranquilla quella che si sta svolgendo al ristorante Het Pleidooi, a L’Aia, in Olanda. Mark L., di Liverpool, residente in Spagna, si trovava in Olanda per assistere assieme al figlio al Gran Premio di Formula 1 di Zandvoort (FormulaPassion.it)

Matteo Messina Denaro, 57 anni, originario di Castelvetrano, provincia di Trapani, è sparito nel nulla nel 1993, quando esplosero le bombe della Mafia a Milano, Firenze e Roma. Mi hanno detto che un erto Matteo Messina Denaro mi voleva come suo avvocato (Il Riformista)

– Un uomo sarebbe stato arrestato mercoledì scorso a L’Aia e, secondo le forze speciali olandesi, potrebbe trattarsi del latitante Matteo Messina Denaro, boss di Castelvetrano ricercato dal lontano 1993. (NewSicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr