Idasiak, l’agente: “È freddo, non subisce pressioni. Leicester? Occasione d’oro”

Idasiak, l’agente: “È freddo, non subisce pressioni. Leicester? Occasione d’oro”
CalcioNapoli1926.it SPORT

Era arrabbiato per non aver avuto modo di avere la sua occasione per dimostrare di che pasta è fatto.

"Se giocasse a Leicester sarebbe un debutto incredibile e sarebbe l'occasione di confermarsi dopo aver fatto bene in Primavera.

Però sembra che ci siano degli spiragli per una deroga per far giocare Ospina ed Osimhen.

Loro sono molto vicini ad Hubert che ormai sono un paio d'anni che bazzica in prima squadra"

Lui cerca di carpire dall'esperienza di Meret ed Ospina dei gesti tecnici e delle piccolezze che fanno la differenza. (CalcioNapoli1926.it)

La notizia riportata su altri media

Lobotka ha fatto terapie e lavoro personalizzato in campo. La squadra partenopea scenderà in campo esattamente tra dieci giorni in casa della Sampdoria. (Samp News 24)

– Mancano pochi giorni all’esordio in Europa League del Napoli in casa del Leicester e ancora non è certa la presenza di Ospina e Osimhen. Questo il tweet pubblicato da Martyn Ziegler, giornalista sportivo del The Times. (GonfiaLaRete)

Ne ha parlato Massimiliano Simeone, agente di Hubert Idasiak, ai microfoni di Radio Kiss Kiss: "Se giocasse a Leicester sarebbe un debutto incredibile e sarebbe l'occasione di confermarsi dopo aver fatto bene in Primavera. (AreaNapoli.it)

«Via libera dal governo inglese ai giocatori europei per le Coppe»

Era arrabbiato per non aver avuto modo di avere la sua occasione per dimostrare di che pasta è fatto» ha continuato l'agente a Radio Kiss Kiss. Però sembra che ci siano degli spiragli per una deroga per far giocare Ospina ed Osimhen» (ilmattino.it)

Il nazionale nigeriano vuole spaccare il mondo, ha deciso di competere per il titolo dei capocannonieri. L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, a tal proposito, parla così di Victor Osimhen: "Deve imparare a controllare di più il suo impeto, il ragazzo. (Tutto Napoli)

Si sblocca la situazione dall'Inghilterra riguardante giocatori che provengono dalle zone rosse. Ovvero, una volta sbarcati su suolo inglese, i tre giocatori del Napoli avrebbero dovuto sottostare a una quarantena di dieci giorni. (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr