Rimane schiacciata sotto l'ascensore: tragico incidente a Marina di Carrara

Rimane schiacciata sotto l'ascensore: tragico incidente a Marina di Carrara
La Voce Apuana INTERNO

La vittima è una donna di 74 anni che, per cause di accertamento, è rimasta schiacciata sotto l’ascensore privato dell’abitazione.

Il marito si trovava con lei nel momento del tragico incidente, ed ha riferito che la donna era scesa nel vano dell’ascensore per recuperare un oggetto

Il tragico episodio è accaduto a Marina di Carrara, in via Vicinale Macchia.

– L’allarme è scattato poco dopo le 13.30: una donna si trovava nel vano dell’ascensore e non dava più segni di vita. (La Voce Apuana)

La notizia riportata su altri media

A Marina di Carrara – riporta Today – una donna di 74 anni è morta schiacciata dall’ ascensore. A Pompei, invece, all’interno di un cortile, una ragazza è stata trovata morta con le caviglie spezzate. (Formatonews)

È stato l'80enne a chiamare i soccorsi ma, nonostante l'intervenuto di una automedica e di una ambulanza della Pubblica Assistenza di Carrara, per la donna non c'è stato nulla da fare. Carrara, 4 maggio 2021 - Una donna di 74 anni è morta schiacciata da un ascensore in una abitazione privata mentre, per cause ancora da accertare, si trovava all'interno dell'androne. (LA NAZIONE)

La dinamica Dopo pochi minuti che la moglie era scesa nel seminterrato, il marito l’ha sentita chiedere aiuto perché la grata si era chiusa dall’esterno e non riusciva più ad uscire. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, che hanno ascoltato l’unico testimone dell’incidente, il marito 80enne appunto, la vittima sarebbe scesa nel seminterrato per recuperare un oggetto caduto nel vano dell’ascensore; avrebbe aperto la porta fatta a grate e sarebbe entrata direttamente nel vano. (Corriere della Sera)

Muore schiacciata da ascensore, voleva recuperare un oggetto caduto

Tiziana Boggi non poteva sapere ieri che un gesto insignificante, compiuto in maniera quasi automatica come raccogliere un piccolo oggetto da terra sarebbe stato l’ultima cosa che avrebbe mai fatto. di Claudio Laudanna Una vita sempre di corsa per badare ai suoi uomini: la spesa, la casa, gli impegni e poi, improvvisamente, più nulla. (LA NAZIONE)

Dopo pochi minuti però l'uomo ha sentito la moglie urlare, chiedendo aiuto, perchè la grata che delimita il vano dell'elevatore si era chiusa dall'esterno e lei non riusciva più a uscire. Secondo quando raccontato alle forze dell'ordine dal marito ottantenne della vittima, unico testimone della tragedia, la moglie sarebbe entrata nel vano dell'ascensore, situato nel seminterrato della palazzina, per recuperare un oggetto che le era caduto. (Toscana Media News)

Secondo quanto dichiarato dal marito della vittima, l'anziana era entrata nel vano dell'ascensore utilizzando una porta nel seminterrato perche' voleva riprendere un oggetto finito inavvertitamente dentro il vano che ospita l'ascensore. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr