Maturità e pandemia: il grande impegno profuso dalle istituzioni scolastiche

Maturità e pandemia: il grande impegno profuso dalle istituzioni scolastiche
In Terris INTERNO

In ogni caso la scuola è davvero pronta ad affrontare questa sessione di Esami di Stato”.

Come vi siete preparati per affrontare al meglio gli imminenti esami di maturità e qual è lo stato d’animo degli studenti in merito?

Qual è l’augurio che si sente di rivolgere agli studenti e ai docenti che si apprestano ad affrontare questo importante prova che è l’esame di maturità?

Quali sono le sfide e le difficoltà che la scuola ha dovuto affrontare in questo periodo connotato dalla pandemia?

Gli studenti vivranno la Maturità in un difficile frangente, l'impegno delle istituzioni è massimo. (In Terris)

Se ne è parlato anche su altre testate

Pensiamo che la storia non sia solo conoscere il passato, ma che ci debba far portare sulle spalle tutta Cento! "Utilizzate le ricerche e non scoraggiatevi perchè c’è sempre una via di uscita sapendo cambiare strategia!" (il Resto del Carlino)

“Gli insegnanti – spiega il gruppo – sono stati informati a marzo di una decisione presa a febbraio. “Cà Caccio non è una scuola ma è la scuola”, afferma Fabrizio Perotto. (San Marino Rtv)

Ci sono una scuola, una strada tra nebbia e acqua, molta acqua, ondate d’acqua. «È un libro sulla scuola – dichiara l’autrice Daniela Stallo. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Piano Estate: Caos finanziamenti post Covid: esclusi quattro istituti su dieci

Una frase razzista pronunciata da un’insegnante di sostegno è diventata oggetto di denuncia dopo che gli stessi compagni della vittima hanno reso noto l’accaduto. Il padre ha spiegato ai giornali «di aver consegnato agli inquirenti anche il messaggio vocale con cui i compagni di classe hanno informato mio figlio delle parole pronunciate dall’insegnante in sua assenza» (Scuola & Concorsi)

Il curriculum dovrebbe servire agli studenti per presentarsi alle Commissioni d’esame, per far conoscere meglio il maturando. Le. Daniele. Nappo*. Entra in vigore un nuovo documento, allegato al diploma, che comprenderà dati, attività e progetti che gli studenti certificano di aver svolto negli ultimi tre anni di scuola. (IL GIORNO)

Nel Lazio sono state presentate 468 domande ma ne sono state accettate solo 175, neanche 4 su 10. E così le famiglie dovranno cercare centri estivi privati ma sarà un salasso: costano anche 100-150 euro a settimana (Leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr