«Omicron pericolosa soprattutto per i non vaccinati», allarme Oms: 15 milioni di casi in 7 giorni, mai così ta

ilmattino.it SALUTE

Allo stesso tempo, l'Oms insiste che Omicron «rimane un virus pericoloso, soprattutto per coloro che non sono vaccinati».

E «la scorsa settimana più di 15 milioni di nuovi casi di Covid sono stati segnalati in tutto il mondo, di gran lunga il maggior numero di casi segnalati in una sola settimana».

L'allarme arriva dall'Oms: 15 milioni di casi in 7 giorni, «mai così tanti».

In Italia l'obbligo ha convinto in due giorni oltre 40 mila over 50 No vax. (ilmattino.it)

Ne parlano anche altri giornali

Negli Stati Uniti, i ricoveri di bambini per covid hanno raggiunto livelli record nelle ultime settimane La variante Omicron provoca effetti e sintomi lievi sui bambini di età inferiore ai 5 anni. (Adnkronos)

L’analisi è una delle prime a confrontare l’andamento dell’infezione su due gruppi di pazienti ammalatisi a dicembre con Omicron o Delta. “Durante un periodo con circolazione mista della variante Delta e Omicron, le infezioni da Sars Cov 2 con presunta infezione della variante Omicron sono state associate a un rischio sostanzialmente ridotto di endpoint clinici gravi e a periodi di degenza ospedaliera più brevi”. (Il Fatto Quotidiano)

La variante Omicron del covid "provoca una malattia meno grave rispetto a Delta, ma rimane un virus pericoloso in particolare per coloro che non sono vaccinati". Uno studio non ancora sottoposto a peer review riporta anche una perdita di efficacia del ciclo primario rispetto alla ospedalizzazione, sebbene di livello minore rispetto alla malattia sintomatica (ROMA on line)

Le persone infettate da Omicron avevano un rischio di essere ricoverate pari alla metà in meno rispetto a quelli contagiati da Delta, mentre il pericolo di finire in terapia intensiva è risultato ridotto del 75% circa e quello di morire di oltre il 90% (Corriere del Ticino)

Sono stati ricoverati 235 pazienti con variante Omicron (0,5%) e 222 (1,3%) con variante Delta. Uno studio dà una risposta definitiva. (iLMeteo.it)

"La variante Omicron presenta un rischio significativamente inferiore rispetto alla variante Delta di sviluppare una forma grave della malattia nelle persone contagiate", riporta l'Istituto, secondo cui il tipo di vaccino, il numero di dosi ricevute e il tempo trascorso dall'ultima dose possono influenzare la gravità del decorso della malattia (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr