1 maggio: europarlamentari Lega, 'su minacce a Salvini inquietante silenzio'

1 maggio: europarlamentari Lega, 'su minacce a Salvini inquietante silenzio'
LiberoQuotidiano.it INTERNO

Negli ultimi giorni abbiamo sentito parlare tanto di difesa dei diritti e di contrasto alle parole minacciose e intimidatorie, ma sulle minacce a Salvini prendiamo atto di un assordante e inquietante silenzio".

Ancora una volta, si dimostrano democratici e pacifisti a senso unico: dove sono finiti i paladini dei diritti e delle battaglie contro la violenza?”

"Nessuna indignazione -aggiungono- e nemmeno una parola di solidarietà da parte della sinistra: per loro, dunque, tutto questo è normale?

(Adnkronos) - “Insulti, intimidazioni, minacce di morte a Matteo Salvini, al quale va tutta la nostra solidarietà: ‘giuro che lo squarterei vivo', ‘Salvini muori', ‘sparate a Salvini', ‘Salvini appeso' e innumerevoli altre dichiarazioni aberranti. (LiberoQuotidiano.it)

Su altre fonti

Alla lunga, epidemiologi e scienziati dicono che le chiusure e il coprifuoco comportano più danni che benefici. Certe battaglie si possono vincere solo dall’interno del Governo, come quella delle riaperture di tutte le attività commerciali – all’aperto e al chiuso – e l’abolizione del coprifuoco. (AGIMEG)

Se i numeri torneranno a essere incoraggianti nei prossimi giorni, il ritorno al lavoro, il ritorno alle libertà penso che siano doverosi" Sarebbero questi gli obiettivi della Lega al governo, ribaditi oggi nell'incontro tra Matteo Salvini e ministri, viceministro, capigruppo e sottosegretari del Carroccio. (Fanpage.it)

Viva, quindi, anche la libertà di critica a un provvedimento che rappresenterebbe, così la pensiamo noi, un passo indietro proprio sul piano della libertà d'espressione che Fedez dice di voler difendere» Vertici, aggiunge il leader del Carroccio, «che non ho certo scelto io. (ilGiornale.it)

Matteo Salvini "da squartare, muori". Ecco "il democratico anti-violento che ascolta Fedez". Chi minaccia il leghista

Chiudere piazza Duomo, spazio ampio e con numerose vie di esodo, avrebbe creato assembramenti ancora più densi e rischiosi» e «di fronte a 30mila tifosi esultanti né ha senso transennare una città». Il leader della Lega Matteo Salvini poco prima aveva twittato: «Sala non poteva far entrare 20.000 tifosi in uno stadio che ne contiene 80. (ilGiornale.it)

All’inizio era tutto un “Prima il Veneto”; poi è diventato un “Prima la Padania”, seguito da “Prima il Nord”. Fedez ha battuto il leader della Lega con un netto 6-0, 6-0, 6-0. Il percorso è in linea con la storia della Lega. (neXt Quotidiano)

Il distinguo politico sul Ddl Zan fatto da Salvini non dovrebbe mettere in dubbio la posizione della Lega sui diritti civili. (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr