Cessioni: ecco l'obiettivo di Paratici

Cessioni: ecco l'obiettivo di Paratici
SpazioInter SPORT

Ecco perché il croato, come Hakimi, potrebbe lasciare la squadra alla giusta offerta

L‘Inter sulle fasce farà una vera e propria rivoluzione.

L’ex Juventus vuole rafforzare la squadra e sembra guardare subito in casa Inter.

Infatti, come riportato dal Daily Mail, l’obiettivo di Paratici sarebbe Ivan Perisic.

Come sappiamo, Fabio Paratici è molto vicino a firmare un contratto con il Totthenam.

(SpazioInter)

Su altri giornali

Quindi Levy sentiva di non poter giustificare l’accettazione delle richieste di Conte nell’attuale clima economico. Secondo il tabloid inglese il tecnico avrebbe avanzato richieste “surreali” “eccessive” e potenzialmente “dannose” che avrebbero potuto mandare al tracollo finanziario del club. (Juventus News 24)

Non ha “fedelissimi” da portar dietro, ma il suo trasferimento al Tottenham potrebbe comunque creare un mini asse di mercato con la Juventus. Un po’ come avvenne quando arrivò a Torino, dalla Sampdoria, con l’obiettivo comune nelle due esperienze di costruire un nuovo ciclo. (La Gazzetta dello Sport)

Allegri non lo considera fondamentale e già prima del suo arrivo si ipotizzava una cessione del centrale di Viterbo. CALCIOMERCATO Mercato Roma: spunta Sergio Romero per la porta, il Besiktas ci. (ilmessaggero.it)

Fumata nera Conte-Tottenham, retroscena del Times: "Tre ragioni dietro il no di Levy all'ex Inter"

RABIOT E BUFFON – Adrien Rabiot e Gigi Buffon, sono altri due nomi a cui Paratici potrebbe pensare, il francese era stato voluto proprio dall’ex dirigente bianconero e arrivò alla Juve grazie anche alla mediazione del portiere. (Juventus News 24)

Tre motivazioni che avrebbero portare il Tottenham a scartare l’ipotesi Conte, puntando cosi su altri profili Una sorta di bocciatura da parte degli spurs che Conte, che sembra abbiano scaricato l’allenatore ed accantonato l’idea di ingaggiarlo. (SerieANews)

Secondo quanto riporta The Times, gli Spurs avrebbero interrotto le trattative col tecnico ex Inter e Juventus a causa di tre motivi specifici: "la preoccupazione per le sue richieste di rafforzare la rosa con un mercato importante, la riluttanza di Conte dinanzi alla necessità di lavorare coi giovani e le dimensioni dello staff richiesto dall'allenatore". (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr