Gas, ecco perché (grazie al Tap) l’Italia a dicembre ha cominciato a esportare energia

Gas, ecco perché (grazie al Tap) l’Italia a dicembre ha cominciato a esportare energia
Corriere della Sera ECONOMIA

L’Italia può stoccare fino a 18 miliardi di metri cubi di gas Che cosa si intende per stoccaggio?

Perché l’Italia, che è notoriamente un grande importatore di energia, può permettersi di esportare gas anche in tempo di prezzi alle stelle?

Mentre la domanda domestica quel giorno ha segnato il minimo del mese con 214 milioni di metri cubi di fabbisogno

Nell’ultimo giorno dell’anno, ad esempio, il nostro Paese ha venduto all’estero 20 milioni metri cubi di gas, circa il 10% del suo consumo netto, che il 31 dicembre è stato pari a 214 milioni di metri cubi. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Una flotta di navi fa da spola nell’Atlantico per assicurare che l’Europa sia rifornita di energia. Nel settembre scorso la costruzione del Nord Stream 2 è terminata, ma un giudice tedesco ha successivamente bloccato la sua messa in funzione (L'INDIPENDENTE)

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. (Borsa Italiana)

Gas, con stoccaggi e Tap l'Italia sta esportando in Europa di Luca Pagni. Dopo Natale, gli operatori hanno iniziato a inviare gas naturale sia verso Francia e sia verso l'Olanda via Svizzera e Germania e "virtualmente" verso l'Austria: negli ultimi giorni il prezzo sul mercato del nostro paese è più basso rispetto al resto del continente (La Repubblica)

L'Italia sta esportando gas - Energie & Risorse

Il merito dell’entrata in funzione del gasdotto Tap, che attraverso i suoi 878 chilometri di lunghezza trasporta circa 8 miliardi di metri cubi di gas da Baku, in Azerbaigian fino alla Puglia. Nell’ultimo giorno dell’anno, ad esempio, il nostro Paese ha venduto all’estero 20 milioni metri cubi di gas, circa il 10% del suo consumo netto, che il 31 dicembre stato pari a 214 milioni di metri cubi. (GameGurus)

Dal 31 dicembre 2020, giorno di avvio dei primi flussi di gas dall’Azerbaijan, al 31 dicembre 2021, Tap ha trasportato complessivamente in Europa oltre 8,1 miliardi di metri cubi standard. Dall’avvio dei primi flussi, 8,1 miliardi di metri cubi standard hanno attraversato il confine greco-turco; di questi, circa 1,2 hanno alimentato i mercati di Grecia e Bulgaria e oltre 6,8 hanno raggiunto la spiaggia di San Foca e da qui la rete di trasporto italiana. (Energia Oltre)

Inoltre, da un anno, il gasdotto Tap è entrato ufficialmente in funzione e ha consentito all’Italia di ricevere, in 12 mesi, quasi otto miliardi di metri cubi di gas naturale azerbaigiano. Un risultato che, mentre le quotazioni del gas sono salite di oltre il 500% in un anno, apre nuovi scenari per il settore energetico italiano (quoted business)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr