Incidente a San Giuliano Milanese, auto si ribalta lungo la S.P. 164, arriva l’elisoccorso

MI-LORENTEGGIO.COM. INTERNO

(mi-lorenteggio.com) San Giuliano Milanese, 16 ottobre 2021 – Grave incidente, stamane intorno alle ore 9.20, lungo la S.P.

Un vettura, per cause in fase di accertamento, si è ribaltata, causando il ferimento di quattro persone, un 22enne, una donna di 71 anni, una donna di 94 anni e un uomo di 77 anni.

164, che collega San Giuliano Milanese a Locate Triulzi.

Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco, insieme a tre ambulanze e all’elisoccorso, hanno soccorso i feriti, tutti in codice verde, e trasportati in ospedale

(MI-LORENTEGGIO.COM.)

La notizia riportata su altri giornali

Il provvedimento, secondo la Federazione, non tiene in alcun conto il ruolo chiave che il trasporto e la logistica rivestono per l’economia, né le criticità che già affliggono il comparto. (Horeca News)

La situazione dunque potrebbe peggiorare in vista di lunedì, quando tir e camion torneranno sulle strade italiane. Pochi i disagi anche nelle città portuali dove i manifestanti hanno provato a bloccare gli accessi, senza però fermare le attività. (LaPresse)

Mancano i conducenti, ma secondo Gilberto Gasparoni, segretario di Confartigianato Trasporti Marche, le imprese sono impegnate per garantire i servizi: "Esprimo preoccupazione per l’entrata in vigore del Green pass senza che siano state definite con chiarezza tutte le regole in particolare quelle per l’autotrasporto. (il Resto del Carlino)

Sull’argomento, ecco la dichiarazione di Danilo Vendrame, Presidente Autotrasportatori Confartigianato Imprese Marca Trevigiana. Negli scorsi giorni abbiamo denunciato il rischio di una paralisi delle attività economiche e degli approvvigionamenti (Giornale Nord Est)

Green pass, Assotrasporti a Draghi: “Entrata in vigore obbligatorietà tessera verde sia posticipata”. La richiesta dell' associazione. Assotrasporti, associazione di categoria dell’autotrasporto, unitamente a Eumove, associazione paneuropea per la mobilità, venuta a conoscenza della nota di chiarimento emessa dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) e dal Ministero della Salute, chiede il posticipo dell’entrata in vigore dell’obbligo di Green Pass per l’autotrasporto, in quanto iniqua nei confronti degli autotrasportatori italiani. (PPN - Prima Pagina News)

Autotrasportatori: “Da eroi a fantasmi”. La FAI (Federazione Autotrasportatori Italiani) , stante l’entrata in vigore dell’obbligo di Green Pass per TUTTI i LAVORATORI dei settori pubblico e privato, sta chiedendo insistentemente al Governo di mettere in condizioni i nostri autisti di poter esercitare il loro diritto al lavoro, come qualsiasi altro lavoratore del settore pubblico e privato. (Umbria Journal il sito degli umbri)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr