Fase 2, De Luca: "Sconcertante l'esclusione delle zone rosse dal fondo covid"

La Repubblica La Repubblica (Interno)

Chiediamo che si corregga immediatamente questa disposizione da parte del governo".

Lo sostiene il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

È sconcertante che si sia solo immaginato di escludere le ex zone rosse (Vallo di Diano, area Ariano Irpino) dal Fondo dedicato alle aree colpite gravemente dell'emergenza Covid.

Ne parlano anche altre testate

Abbiamo fatto le rimostranze e il decreto è diventato legge con le zone rosse venete inserite a seguito delle nostre rimostranze. Quindi “30 giorni”, mentre “il decreto dice che per rientrare nello stanziamento devono essere rimaste zone rosse per almeno tre giorni”. (Dire)

Come spiegato dal presidente, nella prima stesura del decreto “c’è stata una dimenticanza delle zone rosse venete, dopodiché il decreto viene bollinato e diventa legge. Nel consueto punto stampa della Regione, il governatore Luca Zaia ha informato sui nuovi dati del Covid-19 e su quelle che saranno le aspettative della Fase 2: una fase dell’emergenza che, stando a quando contenuto nel Decreto Rilancio, sembra essersi dimenticata del Veneto (MeteoWeek)

E, allargando le disposizioni nazionali che prevedevano interventi solo per la fascia di età dai 3 ai 17 anni, la Regione includerà anche i più piccoli e cioè la fascia 0-3 anni. Giovani donne a casa da quasi tre mesi, molte delle quali senza stipendio, che ringraziano e omaggiano la Regione con tanto di cartelli: A Roma siamo invisibili, Regione Veneto lotta per noi. (Leggo.it)

"I Comuni che sono stati zona rossa hanno tutti pari dignità. Numerose erano arrivate le proteste contro la decisione di "correggere" la mappa delle zone rosse per il contagio da Covid. (Italia Oggi)

Abbiamo dato incarico al professore Bertolissi perché quel testo verrà buttato nel cestino e dovrà essere riscritto. Alessandro di 5 anni sulla bandiera del Veneto ci ha messo il pulcino, piu forte del leone. (RovigoOggi.it)

“La proposta è pronta – dicono i parlamentari – I Comuni che sono stati zona rossa hanno tutti pari dignità. Va ripristinata la prima formulazione del Decreto che all’articolo 112 riconosceva a tutti i comuni italiani dichiarati zona rossa per 30 giorni di accedere al riparto dello stanziamento di fondi per 200 milioni“. (ondanews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.