Case vacanza: i dati post pandemia

Case vacanza: i dati post pandemia
Triesteprima.it ECONOMIA

La richiesta di spazi più ampi e di spazi esterni ha caratterizzato il mercato immobiliare post pandemia ed anche il mercato della casa vacanza è stato in qualche modo impattato dal coronavirus: ecco alcuni dati. Da quando la pandemia è arrivata nelle nostre vite la modalità di concepire la casa è cambiata.

In questi mesi si è parlato molto di remote working con ricerche di casa in affitto per lunghi periodi nelle località di vacanza. (Triesteprima.it)

Su altre testate

L'abitazione che vogliamo deve essere però più grande e con spazi all'aperto dove vivere meglio, anche per lavorare all'interno, visto il boom dello smart working. (La Stampa)

Le quotazioni degli immobili sono di quasi 100 euro in più rispetto al 2020 a Trieste, di quasi 300 a Udine e, addirittura, di quasi 400 a Pordenone. La casa rifugio tiene il suo valore e le vendite ripartono. (Il Piccolo)

Chi cerca la prima casa richiede sempre più spazi esterni non facili da trovare Il 2020 si è chiuso per il mercato immobiliare di Palermo con un segno meno: i prezzi sono scesi del 2,9 pct e le vendite del 12,63 pct. (MutuiOnline.it)

Il mercato immobiliare si rimette in moto. Tutti i dati sul Friuli Venezia Giulia

Nel capoluogo piemontese, rispetto all’anno della pandemia, le abitazioni costano mediamente oggi 350 euro in meno (sempre al metro quadro). Tuttavia c'è una diffusa consapevolezza che difficilmente i valori degli immobili potranno arrivare alle cifre registrate qualche anno fa. (La Sentinella del Canavese)

In salita anche gli scambi dei depositi pertinenziali (cantine e soffitte), con volumi di compravendita quasi raddoppiati rispetto al primo trimestre 2020. Per quanto riguarda il comparto terziario – commerciale, nel primo trimestre 2021 si registra una espansione del 51,3% delle compravendite (InvestireOggi.it)

La città friulana, del resto, ha manifestato anche un vero e proprio crollo delle vendite nel corso del 2021 (-20.2%) seguita da Trieste (-10.1%). Una variazione che ha interessato in particolare Gorizia, dove la quotazione degli immobili è calato quasi del 6%. (Il Messaggero Veneto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr