Liverpool stralciata dalla lista dell'Unesco

Liverpool stralciata dalla lista dell'Unesco
Ticinonline ESTERI

na «perdita irreversibile» e «un grave deterioramento»: così l'Unesco descrive i motivi che l'hanno portato a eliminare il porto di Liverpool, con i suoi moli vittoriani, dalla lista dei patrimoni mondiali.

Non si tratta però del primo caso di esclusione dalla lista Unesco: anche il Santuario dell'Orice d'Arabia in Oman e la Valle dell'Elba a Dresda hanno perso il titolo, rispettivamente nel 2007 e nel 2009. (Ticinonline)

Ne parlano anche altri giornali

La sindaca di Liverpool, Joanne Anderson, ha definito la decisione "incomprensibile" Ma cosa è successo dal 2004 di tanto incisivo da far prendere una decisione così clamorosa? (Rai News)

Il ministro della Cultura Dario Franceschini saluta la decisione del Comitato UNESCO Venezia e Budapest sono sfuggite a un grido di aiuto durante una riunione del Comitato UNESCO incaricato durante la sessione nella città cinese di Fuzhou. (Travely.biz)

Liverpool è stata insignita del titolo nel 2004 in riconoscimento del suo impatto storico e architettonico "Il nostro sito Patrimonio dell'Umanità non è mai stato in condizioni migliori dopo aver goduto di centinaia di milioni di sterline destinati a investimenti in dozzine di edifici", ha affermato Anderson. (Adnkronos)

Venezia, la 'lista nera' dell'Unesco può aspettare: la città resta patrimonio mondiale

Secondo l'Unesco Venezia non è in pericolo. Per la terza volta il Comitato del Patrimonio Mondiale ha votato per non aggiungere la Serenissima all'elenco dei siti a rischio. La piazzetta di San Marco durante un’acqua alta. (Il giornale dell'Arte)

Liverpool diventa così il terzo sito a perdere il suo status di Patrimonio dell’Umanità da quando è stata avviata la lista nel 1978. L’Unesco ha votato per rimuovere il porto di Liverpool dalla lista dei siti del patrimonio mondiale a causa di un eccessivo sviluppo delle strutture che gli ha fatto perdere la sua autenticità, compresi i piani per un nuovo stadio di calcio. (Corriere del Ticino)

Le grandi navi sono ancora permesse nella delicata laguna e - di più - nel porto di Marghera: il loro eccessivo impatto ambientale e climatico continuerà". Pericolo scampato per Venezia. (Euronews Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr