Violenza donne, Mattarella: "Sostenere le vittime"

Violenza donne, Mattarella: Sostenere le vittime
Adnkronos INTERNO

"È fondamentale che le donne che hanno subito violenza sentano intorno a loro un mondo che le accoglie e le protegge, per consentire loro di uscire dal silenzio e liberarsi da quel recinto dove è nata la violenza.

Solo con una società pronta a sostenere le vittime sarà possibile sconfiggere la violenza contro le donne".

Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della giornata per l'eliminazione della violenza contro le donne

(Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altre testate

Le sorelle Mirabal. Aida Patria Mercedes, Maria Argentina Minerva, Antonia Maria Teresa Mirabal e Bélgica Adela Mirabal-Reyes nacquero a Ojo de Agua provincia di Salcedo nella Repubblica Dominicana da una famiglia benestante. (Libreriamo)

«Ciascuno per le proprie competenze, forze dell’ordine, magistratura, avvocatura, politica, cittadini, dobbiamo vigilare impegnandoci nell’agire quotidiano a contribuire a sanare questa piaga», ha concluso l’avvocato Miranda – «La Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che cade il 25 novembre è un appuntamento particolarmente sentito dagli Avvocati per le odiose fattispecie di reato che accompagnano questo tipo di violenza». (Centropagina)

Per questa ragione diventa sempre più importante tenere alta e costante l’attenzione sul’argomento ogni giorno, oltre che in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne Al tempo stesso si è osservato un passaggio da 8.647 segnalazioni del 2019 al 1522 a 15.708 nel 2020. (Money.it)

Femminicidi, basta con l’inutile bla bla bla della politica

In tutto il mondo il 25 novembre è giornata di iniziative di varia natura per sensibilizzare, ricordare, mobilitare, denunciare ogni germe di violenza. Sono le parole del sindaco Alan Fabbri in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. (Il Resto del Carlino)

La ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, assicura che il Governo «è in prima linea» contro questo «aberrante fenomeno». I maltrattamenti delle donne sono «una vigliaccheria e un degrado per gli uomini e per tutta l’umanità». (Corriere della Sera)

Ma per fare questo si dovrebbe smettere di usare sempre la solita risposta, il solito bla bla bla Ma ancora più scoraggiante è leggere sempre le stesse reazioni: l’annuncio di nuove norme, quando basterebbe applicare quelle che già esistono. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr