MATTEO, SUICIDIO in DAD. Secondo la PROCURA qualcuno potrebbe averlo AIUTATO. Gli AGGIORNAMENTI

MATTEO, SUICIDIO in DAD. Secondo la PROCURA qualcuno potrebbe averlo AIUTATO. Gli AGGIORNAMENTI
iLMeteo.it INTERNO

in DAD.

Secondo la PROCURA qualcuno potrebbe averlo AIUTATO.

Gli AGGIORNAMENTI. Matteo Cecconi, morto suicida durante la DAD, potrebbe esser stato spinto da una persona di un forumMatteo Cecconi potrebbe essere stato incentivato al suicidio in didattica a distanza.

È probabile che i magistrati vogliano capire se qualcuno abbia convinto Matteo ad avvelenarsi, o in qualche modo lo abbia aiutato, magari consigliandogli quali prodotti assumere

La procura di Vicenza ha aperto un fascicolo dove si legge che il giovane potrebbe aver frequentato un forum per aspiranti suicidi. (iLMeteo.it)

La notizia riportata su altri giornali

Ma anche con Matias Almeyda, ex Lazio, Parma e Inter, ora allenatore dei San Josè Earthquakes in MLS dal 2018. Che brivido, non di poco conto, sopratutto per Almeyda (Calcio In Pillole)

Al riguardo è intervenuto il responsabile nazionale delle prove Invalsi, Roberto Ricci il quale ha sottolineato come questo sia anche e soprattutto il risultato di più di un anno di didattica a distanza, la quale non può che aver favorito la dispersione scolastica (come prevedibile, purtroppo, più al Sud), a fronte di un calo delle difficoltà nella ex “bestia nera” degli studenti italiani, l’inglese, materia in cui evidentemente si può fare fronte con più facilità, mediante i vari strumenti che si trovano in rete, alla mancata didattica in presenza. (Nicola Porro)

Risultati Invalsi Italiano. Sempre nel grado 13 (scuole superiori) il learning loss più alto si registra in Puglia e in Campania; in Friuli Venezia Giulia e in Veneto i risultati medi, rispetto alla media nazionale 2021, rimangono comunque più alti, mentre in Puglia e Campania gli esiti medi sono considerevolmente più bassi della media nazionale 2021 (Tecnica della Scuola)

Non sono le crocette la crisi di una scuola senza padri

Ma come al solito si è ridotto tutto a un (comodo) derby: dad sì, dad no. Il risultato è che si rischia di addossare alla dad tutti i mali decennali della scuola italiana, in aggiunta a quello che non ha funzionato quando lo scorso settembre è suonata la campanella (Today.it)

Flop Invalsi, Zangrillo: “Questi studenti fra 6 anni potrebbero curarvi” Di. Anche Alberto Zangrillo interviene (a gamba tesa) sui dati Invalsi, presentati ieri 14 luglio e che mostrano dei risultati scoraggianti. (Orizzonte Scuola)

Di fronte a genitori più o meno disperati ribadisco che la mamma, ovvero la figura che ha gestito tutta l’infanzia, può essere avvertita dai figli quasi come una zavorra Emerge un gran disagio nei nostri ragazzi che a scuola si sentono come degli ospiti o persone di passaggio, lì parcheggiate senza capirne bene il motivo. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr