Castellammare - Carabiniere aggredito, blitz delle forze dell'ordine: già 4 i fermati. Nel mirino altri 8 ragazzi

StabiaChannel.it StabiaChannel.it (Interno)

Nel mirino altri 8 ragazzi. Condividi Facebook Twitter

Nel mirino altri 8 ragazzi. I giovani fermati hanno dai 17 ai 24 anni e sono del rione Savorito e Santa Caterina.

Castellammare - Carabiniere aggredito, blitz delle forze dell'ordine: già 4 i fermati.

Sono già 4 i fermati per la rissa di questa notte mentre altri 8 sono nel mirino degli inquirenti che stanno setacciando l'intera città.

Cronaca. (StabiaChannel.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Sul caso indagano le forze dell'ordine. Un carabiniere fuori servizio è intervenuto per sedare una lite per motivi di viabilità ed è stato pestato selvaggiamente da un gruppo di 6 o 7 ventenni. Il militare, fuori servizio, è stato picchiato da un gruppo di persone con caschi e sedie: ha riportato una seria emorragia e ha perso conoscenza. (Sky Tg24 )

Prima investito con uno scooter, poi picchiato con caschi, pugni e calci, fino al lancio di un tavolino in alluminio dietro la nuca. 1 ' di lettura. Ieri sera a Castellammare di Stabia un carabiniere fuori servizio è intervenuto per cercare di sedare una lite. (The Wam)

Ci sono 4 persone fermate dopo l'aggressione al carabiniere a Castellammare di Stabia (Napoli). Prima di farlo ha cercato di immortalare la scena a scopo investigativo usando la telecamera dal suo telefonino. (Fanpage.it)

In particolare, grazie all’analisi dei sistemi di videosorveglianza e alle ricostruzioni testimoniali, è stata individuata una parte del gruppo di aggressori, che, irritati dall’intervento del militare, lo hanno colpito sino a lasciarlo a terra privo di coscienza. (ROMA on line)

Alla 00.42 il carabiniere è privo di sensi: dopo un minuto di follia gli scooter con in sella giovani senza il casco sfrecciano via veloce. Poi è stato un crescendo: prova a difendersi ma non riesce a trovare una via di fuga perché in molti si fermano e lo aggrediscono. (anteprima24.it)

In particolare, grazie all’analisi dei sistemi di videosorveglianza e alle ricostruzioni testimoniali, è stata individuata una parte del gruppo di aggressori, che, irritati dall’intervento del militare, lo hanno colpito sino a lasciarlo a terra privo di coscienza. (Il Meridiano News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr