"Il principe Andrea va a processo": la decisione del giudice

Il principe Andrea va a processo: la decisione del giudice
ilGiornale.it ESTERI

Il principe Andrea dovrà affrontare il processo, a seguito della denuncia depositata da Virginia Giuffre contro di lui.

Uno dei suoi legali, Andrew Brettler, aveva ottenuto che venisse reso pubblico un accordo tra la Giuffre e Epstein, risalente al 2009.

E ancora: " Ma gli abusi subiti da Jeffrey Epstein non giustificano la campagna diffamatoria mei confronti del duca”

Come si legge su The Guardian, la decisione è stata presa mercoledì 12 gennaio dal giudice Lewis Kaplan, dopo che il principe reale aveva fatto ricorso cercando di far invalidare il processo e far cadere le accuse. (ilGiornale.it)

Su altre fonti

I suoi legali sostenevano che il caso andava archiviato, in base ad un accordo siglato nel 2009 in Florida tra Epstein e la Giuffre, nel quale l'ex finanziere aveva accordato alla donna un risarcimento di mezzo milione di dollari. (leggo.it)

Il principe Andrea dovrà affrontare un processo civile negli Usa per aggressione sessuale: dopo aver ascoltato le argomentazioni dei legali che rappresentano il duca di York e quelli della sua accusatice, Virginia Giuffre, il giudice Lewis Kaplan, non ha archiviato la causa. (AGI - Agenzia Italia)

Ora per il principe Andrea arriva l’ora più nera. Un’ora di disperazione per la regina Elisabetta e per tutta la casa dei Windsor che si aspettavano un altro finale. (Il Fatto Quotidiano)

L'ora più buia per gli inglesi: Johnson sotto accusa per il party a Downing street, il principe Andrea a processo per violenza sessuale

Principe Andrea, il comunicato di Buckingham Palace. Nel documento emanato da Palazzo e condiviso anche sul profilo Instagram ufficiale di Sua Maestà si legge: “Con l’approvazione e l’accordo della Regina, sono stati revocati al Duca di York tutti i titoli militari e i patrocini reali che sono stati restituiti alla Regina”. (DiLei)

Nessun commento da Buckingham palace. Il principe Andrea ha sempre respinto le accuse, negando ogni implicazione. Per fare fronte alle spese processuali, il principe Andrea ha messo in vendita il suo lussuoso chalet in Svizzera (Il Primato Nazionale)

Il giudice Lewis Kaplan non ha accolto la richiesta dell’avvocato Andrew Brettler, secondo il quale il duca di York non poteva essere incriminato in quanto Virginia Roberts aveva accettato 500.000 (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr