Indagato per istigazione al suicidio il fidanzato di Dora Lagreca

Indagato per istigazione al suicidio il fidanzato di Dora Lagreca
Ufficio Stampa Basilicata INTERNO

Dora Lagreca. Capasso ha dichiarato ai Carabinieri di aver tentato di fermare la fidanzata senza riuscirvi.

Dora Lagreca è deceduta subito dopo il ricovero al Pronto Soccorso dell’ospedale San Carlo.

Lunedì 11 ottobre 2021 – Sviluppi nelle indagini sulla morte di Dora Lagreca, caduta dal balcone dell’abitazione nella quale a Potenza viveva con il fidanzato, Antonio Capasso.

La morte di Dora Lagreca ha sconvolto l’intero paese di Montesano sulla Marcellana, suo paese di origine

Nell’ambito delle indagini avviate dalla Magistratura, Capasso è stato indagato per istigazione al suicidio. (Ufficio Stampa Basilicata)

Se ne è parlato anche su altri media

Nelle scorse ore c’è stata una svolta nel caso, il fidanzato della trent’enne è stato iscritto nel registro degli indagati. Ascoltato dai carabinieri per circa cinque ore il ragazzo ha confessato che lui e Dora Lagreca avevano litigato poco prima che lei si lasciasse cadere nel vuoto. (VNews24)

Antonio e Dora, ha aggiunto il legale, “come tutte le coppie litigavano, senza che però ci fossero mai state violenze, e poi facevano la pace Con l’ipotesi di reato di istigazione al suicidio è indagato il fidanzato 29enne, Antonio Capasso. (L'HuffPost)

"Io non la considero una relazione burrascosa - ha aggiunto il legale - che io sappia non ci sono stati episodi di maltrattamenti o denunce. I carabinieri del Ris hanno anche effettuato i rilievi nell’appartamento dove la coppia viveva da circa due anni. (La Siritide)

La gelosia, la lite, la caduta. Indagato il fidanzato di Dora

Dopo circa due ore, poco dopo le 4, la ragazza è deceduta Si è poi precipitato giù per raggiungere la ragazza e secondo alcuni testimoni sarebbe rimasto vicino fino all’arrivo dei soccorsi. (Quotidiano del Sud)

E’ stata effettuata oggi pomeriggio l’autopsia sul corpo di Dora Lagreca, la giovane di Montesano sulla Marcellana morta dopo essere precipitata dal quarto piano di una palazzina dove si trovava a Potenza insieme al fidanzato nella notte tra venerdì e sabato. (ondanews)

Il fidanzato corre per le scale a piedi nudi, tenta di prestarle soccorso, ma Dora è già agonizzante. Dora scrive: «La maggior parte delle violenze non sono commesse da persone col passamontagna che aspetta dietro l'angolo (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr