Covid, Papa Francesco: “Le famiglie più fragili hanno diritto all’accesso alle cure necessarie

Covid, Papa Francesco: “Le famiglie più fragili hanno diritto all’accesso alle cure necessarie
Il Fatto Quotidiano INTERNO

“La pandemia è ancora in pieno corso; la crisi sociale ed economica è molto pesante, specialmente per i più poveri ; malgrado questo, ed è scandaloso, non cessano i conflitti armati e si rafforzano gli arsenali militari”. Così Papa Francesco nel suo messaggio per la domenica di Pasqua. Bergoglio ha poi toccato diversi temi, tutti legati dai problemi della pandemia: giovani, persone con fragilità e famiglie bisognose, chi ha perso il lavoro e chi è stato privato delle tutele sociali

(Il Fatto Quotidiano)

Su altre testate

Il dirigente scolastico non può richiedere documenti specifici sulla vaccinazione anti covid-19 dei docenti e del personale Ata, come per altro non può chiedere il tipo di visita specialistica fatta dal docente in caso di assenza per malattia. (Tecnica della Scuola)

I cicli completati sono il 5,6%, con 273.264 cicli completi (prima e seconda dose) mentre il 14,4% della popolazione ha ricevuto la prima dose (703.445 dosi inoculate). La popolazione over 80 che ha ricevuto una dose è del 74,4%. (VicenzaToday)

Bologna, 4 aprile 2021 – Le vaccinazioni anti-Covid non si fermano neppure il giorno di Pasqua. Questa mattina sono state iniettate 700 dosi, mentre domani, quando il punto sarà aperto sia mattina sia pomeriggio, ne sono previste 1.300. (il Resto del Carlino)

Vaccini, all’hub di Bologna Fiera clown in corsia a Pasquetta per tenere compagnia agli anziani

Gli sono vicino, li ringrazio per la loro testimonianza”. Così Papa Francesco al termine della recita del Regina Coeli dalla Biblioteca Apostolica Vaticana nel giorno di Pasquetta. (LaPresse)

Novavax, ad esempio, sarebbe riuscita ad adattare il proprio vaccino alla variante sudafricana, che sembrava rendere i rimedi anti-Covid meno efficaci Si chiama "Eek" ed è stata riscontrata nel 70 per cento dei pazienti ricoverati per Covid in un ospedale di Tokyo. (Sputnik Italia)

Anche durante le festività non si fermano le somministrazioni. (LaPresse) “Il vaccino AstraZeppola fa morire… da ridere!”. Le clown nel frattempo tornano all’interno dell’hub: ci sono le persone che hanno già fatto il vaccino da intrattenere (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr