No vax morto a Ferrara, ecco le chat medico-vittima

No vax morto a Ferrara, ecco le chat medico-vittima
il Resto del Carlino INTERNO

Ferrara, 14 ottobre 2021 - Un rapporto quotidiano, con almeno due momenti di contatto al giorno, prevalentemente tramite whatsapp, tra medico e paziente.

Il punto Alberto Dallari, chi è il medico indagato per la morte del no vax di Ferrara - No vax morto a Ferrara, indagato il medico che lo curò con la telemedicina. Molti i messaggi scambiati tra Gallerani e Dallari, la maggior parte che riportano la situazione clinica del sessantottenne con comunicazione della temperatura corporea e del livello di saturazione. (il Resto del Carlino)

Su altre fonti

Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Ottobre 2021, 20:34 Prima di essere ricoverato in ospedale, l'uomo era stato curato via telefono e via mail. (leggo.it)

Ecco, l’inchiesta aperta dalla procura di Ferrara per capire come fosse stato curato Gallerani e se l’approccio terapeutico di Dallari fosse corretto o meno, è tutta circoscritta a questi valori di saturazione in discesa nell’arco di quei 9 giorni. (La Nuova Ferrara)

Ora c’è un indagato e si tratta del dottor Alberto Dallari, medico di Reggio Emilia che aveva preso in carico il paziente. Il pm Ciro Alberto Savino della procura di Ferrara, aveva già aperto un fascicolo conoscitivo sul caso nei giorni scorsi. (La Stampa)

No vax morto a Ferrara, IppocrateOrg: "Mai contattati. Non era nostro paziente"

Poi è stato intubato e tracheostomizzato, ed è venuto a mancare un mese dopo". Alberto Dallari è il medico neurologo reggiano indagato per la morte di Mauro Gallerani, 68 anni, di Cento: nei confronti del medico sono state formulate le ipotesi di reato di omicidio colposo e omissione di soccorso. (il Resto del Carlino)

Leggi anche No Vax morto di Covid a Ferrara, si curava con la telemedicina. La squadra mobile della polizia di Reggio Emilia intanto ha sequestrato al medico in pensione, pc e telefoni per ricostruire i contatti avuti col paziente. (La Sentinella del Canavese)

"Il paziente deceduto a Ferrara – ha spiegato davanti alle telecamere di Mediaset – non ha mai contattato IppocrateOrg. Sempre durante l’intervista, Rango allontana da sé e dai medici dell’associazione l’etichetta di ‘no vax’ e ‘no mask’. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr