Covid, la Danimarca esclude l'uso del vaccino Johnson & Johnson

Covid, la Danimarca esclude l'uso del vaccino Johnson & Johnson
Altri dettagli:
Gazzetta del Sud SALUTE

Gli operatori sanitari «devono prestare attenzione ai segni e ai sintomi di tromboembolia e/o trombocitopenia.

Lo sottolinea una «nota informativa importante» redatta da Janssen (Johnson & Johnson) concordata con le autorità regolatorie europee e l’Aifa, e pubblicata sul portale dell’agenzia del farmaco.

La Danimarca ha escluso il vaccino di Johnson & Johnson dalla sua campagna di immunizzazione nazionale, citando preoccupazioni per i seri effetti collaterali tra cui trombosi. (Gazzetta del Sud)

Se ne è parlato anche su altre testate

Intanto, a partire da oggi i familiari/conviventi/caregiver delle persone ad elevata fragilità registrate sul portale, e per i quali è prevista la vaccinazione in base alle tabelle del Ministero della Salute, riceveranno un SMS con il codice a 8 cifre per prenotare il proprio appuntamento. (Valdelsa.net)

– Oltre ai 70enni nei prossimi giorni saranno aperte le prenotazioni anche per le persone di età dai 65 ai 69 anni. Appena arriverà la comunicazione sull’apertura ve la daremo (IlGiunco.net)

Così può capitare che dopo svariate forniture di vaccini, accomunate dal saldo negativo tra le dosi attese e quelle ricevute, ce ne sia una in controtendenza. Una buona notizia, trattandosi del solo prodotto monodose oggi disponibile, che però non cambia la sostanza di una campagna vaccinale costretta a convivere con la spada di Damocle dei rifornimenti (La Stampa)

Nella Bassa arriva Jonhson&Jonhson, più di mille dosi ad Antegnate: a che punto siamo

Il monitoraggio delle reazioni avverse viene descritto nei rapporti mensili di sorveglianza disponibili qui Quali sono gli effetti collaterali dei vaccini anti-Covid a mRna (Pfizer e Moderna) e a vettore virale (AstraZeneca e Johnson & Johnson). (Gazzetta del Sud)

Roma, 3 maggio 2021 - Sono 20.755.863 le dosi di vaccino contro il Covid 19 finora somministrate in Italia, l'84,1% del totale di quelle consegnate, che sono 24.689.260: nel dettaglio si tratta di 15.612.480 di dosi Pfizer/BioNTech, 2.207.900 di Moderna, 6.532.080 del vaccino Vaxzevria (ovvero AstraZeneca) e 336.800 di Janssen (Johnson&Johnson). (Il Giorno)

In quest’ultimo centro, circa un migliaio di dosi sono della nuova marca approvata dalle autorità regolatrici europee ed italiana, e distribuito nel nostro Paese soltanto da pochi giorni. (Prima Treviglio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr