Un anno di Covid: inaugurato il Memoriale di Codogno. “Dove tutto è iniziato”

Un anno di Covid: inaugurato il Memoriale di Codogno. “Dove tutto è iniziato”
Lecco Notizie INTERNO

– “Siamo dove un anno fa tutto è iniziato.

“La comunità di Codogno rispecchia – ha aggiunto Fontana – i tratti peculiari dell’intera comunità lombarda: l’operosità, la pazienza, la generosità e l’ingegno.

“Codogno – ha sottolineato – non è solo la prima zona rossa d’Italia e la prima vera prova per fermare il virus.

Un luogo per non dimenticare la sofferenza e i sacrifici della prima zona rossa ma anche un riconoscimento permanente ai valori di umanità e solidarietà”. (Lecco Notizie)

Se ne è parlato anche su altri media

Un anno di epidemia di coronavirus in Calabria. L’epidemia di coronavirus ha avuto un impatto relativamente basso nel corso della prima ondata in Calabria La regione, dopo un lungo periodo di zona rossa ed arancione affrontato nella seconda ondata è ora in zona gialla. (Gazzetta del Sud)

Poi la benedizione del memoriale dedicato alla comunità "resiliente" di Codogno e alle vittime del Covid19 che è iniziata nella cittadina della Bassa lodigiana dove un anno fa venne scoperto il primo paziente contagiato dal coronavirus. (Rai News)

Tra di loro anche Simona Ravara, l’infermiera di Codogno in turno quando è iniziato tutto, ha origini umbre: «Mia mamma – ha detto - è di Perugia, quindi la mia è stata una scelta di cuore e di dovere» Un limite anche solo psicologico, ma ragionare a quattro cifre, quando la prima ondata non aveva lasciato strascichi così tragici, continua a far paura. (Il Messaggero)

Un anno dopo a Codogno, dove il Covid si presentò all'Italia

“ Sarebbe stato bello essere qua senza mascherine per stringerci la mano, ma non è ancora finita la pandemia. Dobbiamo stringere i denti”. È questo che il messaggio che il sindaco di Codogno, Francesco Passerini , ha lanciato questa mattina agli abitanti e ai sindaci del Lodigiano che si sono ritrovati di fronte alla Croce Rossa per inaugurare un memoriale a un anno di distanza della pandemia. (Il Fatto Quotidiano)

"Ho appreso la notizia il venerdì mattina, alle 8, ricevendo una telefonata proprio dall’Adnkronos, - spiega don Inginio all'Adnkronos -. Un anno dopo la pandemia non sembra però voler abbassare la testa. (Adnkronos)

cronaca. Il primo tampone positivo al virus. Era l'inizio della pandemia che poi ha spezzato migliaia di vite e sconvolto economia e abitudini (TG La7)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr