Il movimento sul conto corrente che scatena il Fisco

ilGiornale.it ECONOMIA

Capita sempre più spesso che molti cittadini italiani preferiscano accumularli sul proprio conto corrente per poi spenderli in un momento meno tentennante o comunque averli a disposizione nel momento della necessità.

Chi desta particolare sospetto all'Agenzia delle Entrate sono coloro che realizzano delle operazioni con importi superiori ai 5mila euro

Finiscono, con particolare frequenza, per essere approfonditi dal Fisco tutti i versamenti realizzati attraverso carte di credito ricaricabili, conti deposito, investimenti o prodotti assicurativi. (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altre testate

Canone zero sempre fino ai 30 anni Vai Banca: UniCredit Prodotto: Conto My Genius Carta di debito. Internet banking Costo annuo Gratuito Vai *Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. (Facile.it)

In pratica, questo documento consente di monitorare il conto, dicendoci pressoché tutto Fa parte di un estratto conto, solitamente l’ultima pagina, nella quale sono indicati gli elementi che vengono considerati al fine del riepilogo dei costi e del conteggio delle spese. (ContoCorrenteOnline.it)

Tuttavia, può accadere che il debitore ha sul proprio conto corrente liquidità in eccesso rispetto al debito da saldare In poche parole, si potrà procedere al pignoramento di qualsiasi importo depositato sul conto corrente, indipendentemente da quale sia da fonte di entrata: pensioni, busta paga o qualsiasi altro accredito. (ROMA on line)

Leggi anche> > > Conto Corrente, occhio ai movimenti: quelli sui quali il Fisco non perdona. In effetti, niente potrà pignorare quello che non è in attivo su un conto corrente. (ContoCorrenteOnline.it)

Dopo un paio di giorni si è accorto di essere rimasto con 26 centesimi: non riusciva a prelevare, ha chiesto l’estratto conto e da lì l’amarissima scoperta Il perverso meccanismo viene innescato da un falso operatore della banca che chiama correntisti dicendo che deve effettuare controlli di sicurezza o spedire una nuova tessera bancomat. (La Stampa)

Il fatto è che poi il Fisco può controllare e chiedere da dove provengono questi soldi. Nello specifico, il mirino del Fisco è puntato su saldo e giacenza media di conti correnti, libretti postali e depositi (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr