Da Nord a Sud, le proteste di commercianti e ristoratori in piazza 8 Aprile 2021

Da Nord a Sud, le proteste di commercianti e ristoratori in piazza 8 Aprile 2021
ilFormat INTERNO

Mattinata di protesta degli ambulanti di generi non alimentari nei mercati torinesi contro la prolungata chiusura per le norme anti Covid.

Così il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, incontrando in piazza Galimberti, nel centro di Cuneo, gli ambulanti di generi non alimentari dei mercati.

Sono 1.280 i furgoncini dei commercianti ambulanti che oggi hanno raggiunto Firenze per la manifestazione organizzata dall’associazione Assidea per chiedere le riaperture dei mercati, causando disagi alla circolazione nelle vie intorno al centro cittadino. (ilFormat)

Se ne è parlato anche su altri media

Scontri con la Polizia a Montecitorio al sit-in contro le chiusure. Ecco il racconto della manifestazione contro le chiusure a Montecitorio che è degenerata in momenti di tensione e violenza. (http://www.corr.it/)

Sono 1.280 i furgoncini dei commercianti ambulanti che oggi hanno raggiunto Firenze per la manifestazione organizzata dall’associazione Assidea per chiedere le riaperture dei mercati, causando disagi alla circolazione nelle vie intorno al centro cittadino. (Corriere Quotidiano)

Concludiamo pertanto questa ns E’ inutile ricordarLe che in questo momento le imprese devono far fronte alla sopravvivenza e pertanto le ns. (Oltre Free Press)

Hermes Ferrari "lo Sciamano" italiano: "Se il governo non ci ascolta siamo pronti a scendere di nuovo in Piazza sperando di essere ancora di più!" - Informazioni condivise

Finora pura fantascienza, tant’è che un eventuale promozione dell’Emilia Romagna in fascia arancione comporterebbe il ritorno sui banchi solo del 50% degli alunni Talmente vivi: la protesta degli studenti delle scuole superiori della città ha ormai luogo a oltranza, sei giorni alla settimana, per tutta la mattinata o quasi. (il Resto del Carlino)

Da oltre un anno moltissime attività commerciali sono costrette alla chiusura per colpa del Covid. La protesta andata in scena ieri da parte di commercianti, ristoratori, ambulanti, era del tutto prevedibile, come del resto la sua strumentalizzazione da parte di frange dell’estrema destra. (Kongnews)

Il nostro movimento è partito il 15 gennaio ed eravamo in pochissimi, oggi abbiamo dimostrato che siamo sempre di più ad avere difficoltà a vivere. Questo è il Paese dei controsensi.”. IL MOVIMENTO “IO APRO”. (Tag24 - Radio Cusano Campus)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr