Faida tra trapper, Simba la Rue: «Mi ha umiliato, toccava a lui. Rischio di perdere una gamba»

Corriere Milano INTERNO

Durante l’interrogatorio, «Simba la Rue» ha mostrato al giudice la ferita sotto il pube con molti punti

Eppure, la faida c’era (ammesso che finisca per davvero): «C’era questa faida con “Touché”, lui mi mandava post sui social, provocazioni, messaggi offensivi, eccetera.

di Andrea Galli. Interrogatorio del gip Guido Salvini: «Dopo l’accoltellamento rischio di perdere una gamba».

Fino a quella contro il medesimo «Simba la Rue»: «Non so da chi sono stato ferito vicino a Bergamo, erano tutti bardati, erano circa 7. (Corriere Milano)

La notizia riportata su altri giornali

Cosa rischiano Simba La Rue e la sua gang se il sequestro di Baby Touché fosse falso Simba La Rue, durante l’interrogatorio di garanzia, ha sostenuto che non sia avvenuto alcun sequestro di Baby Touché, ma che tra i due ci fosse un accordo. (Fanpage.it)

Per Simba La Rue la permanenza dietro le sbarre di San Vittore potrebbe durare poco. Il 20enne accoltellato il 15 giugno scorso a Treviolo (Bergamo) ha riportato una grave ferita alla gamba destra che necessita di un nuovo intervento chirurgico (La Sicilia)

Nuova operazione alla gamba. Non è detto, comunque, che Simba La Rue resti ancora a lungo in carcere Il trapper Simba La Rue resta in carcere insieme ai tre presunti complici del sequestro di persona ai danni del 'rivale' Baby Touchè. (MilanoToday.it)

I giovani, tutti residenti nel lecchese, hanno dato vita ad agguati, ma anche accoltellamenti e infine sequestri di persona, quest’ultimo nel caso specifico del trapper rivale Baby Touchè, all’anagrafe Mohamed Amagour (Il Sussidiario.net)

di Redazione Milano. Il gip Guido Salvini ha respinto l’istanza di revoca della misura cautelare del cantante, ma ha disposto una consulenza medico-legale per verificare la compatibilità con il regime carcerario. (Corriere Milano)

Pubblicità. Un discorso che non vale per gli altri che sembrano dare la caccia al trapper veneto. Rappresaglia seguita da una contro-rappresaglia contro un componente di rilievo della banda di Baby Touchè, Benskar Samir, colpito anch'egli a coltellate a Jesolo. (La Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr