Covid, nuove manifestazioni. Landini, "Blocco dei licenziamenti fino a fine ottobre"

Covid, nuove manifestazioni. Landini, Blocco dei licenziamenti fino a fine ottobre
News Mondo INTERNO

Covid, manifestazioni contro le chiusure. Nella mattinata del 7 aprile hanno manifestato a Torino gli ambulanti dei generi non alimentari nei mercati.

Hanno preso parte alle manifestazioni anche alcuni gestori di attività non interessate dalle chiusure disposte dal governo.

“Le violenze vanno sempre condannate e quelli che si sono macchiati di violenza sono persone che non hanno la mia vicinanza […]

Emergenza Covid, nuove manifestazioni contro le chiusure. (News Mondo)

Ne parlano anche altri giornali

Per il futuro della protesta, invece: “Se non ci daranno risposte entro 48 ore, alla prossima manifestazione saremo in 10 mila”. (Corriere TV)

E non dobbiamo dare priorità solo ed esclusivamente a tutto quello che riguarda direttamente soltanto l’importante lotta al virus. L’Italia rischia di diventare un paese miserabile, dove le persone fanno manovre acrobatiche per poter arrivare alla fine del mese, ogni mese. (AdHoc News)

Il racconto della protesta Dall'intervento di Enrico Montesano ai tafferugli tra Forze dell'ordine e manifestanti. Il racconto della protesta. 07 aprile 2021. (Agenzia Vista) Roma, 7 aprile 2021 Scontri con la Polizia a Montecitorio durante il sit-in contro le chiusure. (http://www.corr.it/)

Il sindacato di polizia: “La gente è disperata, proteste comprensibili”

Concludiamo pertanto questa ns precedenti confronti sull’amara situazione in cui versano ad oggi le imprese del commercio, i cui “ristori” e “sostegni” proclamati dal Governo sono del tutto insufficienti, Le formalizziamo le ns. (Oltre Free Press)

(LaPresse) – “Sono assolutamente consapevole della situazione, uno deve condannare totalmente la violenza ma capisco tutto lo smarrimento”. Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa (LaPresse)

Pensiamo di rabbonire questi nuovi poveri con le elemosine di ristori e sostegni? Sono accuse durissime: c’è una classe politica “scollata dalla realtà”, che crede di poter affrontare la situazione trincerandosi ancora dietro l’emergenza, gli algoritmi e la valutazione burocratica dei numeri. (Nicola Porro)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr