Sciopero dei taxi a Roma: chiusa al traffico Piazza della Repubblica

Per saperne di più:
Sky Tg24 INTERNO

Sullo striscione, che apre la manifestazione, c'è scritto: "Tassisti italiani lavoratori del servizio pubblico".

Sullo striscione, che apre la manifestazione, c'è scritto: "Tassisti italiani lavoratori del servizio pubblico"

I tassisti raggiungeranno poi piazza Madonna di Loreto. Piazza della Repubblica a Roma è chiusa al traffico: è qui che si sono radunati migliaia di tassisti per lo sciopero nazionale indetto da tutte le sigle sindacali contro il ddl Concorrenza (LO SCIOPERO A TORINO). (Sky Tg24)

La notizia riportata su altre testate

Fumogeni, petardi e insulti indirizzati a Uber. (LaPresse) I tassisti d’Italia sono scesi in strada a Roma per protestare contro il Ddl concorrenza. Piazza della Repubblica, a pochi passi dalla stazione Termini, è stata chiusa al traffico. (LaPresse)

Attraverso la condivisione di indicatori univoci aggiornati in tempo reale, verranno ottimizzate la pianificazione e l’efficienza delle operazioni aeroportuali e garantita la necessaria prontezza di risposta ad eventi imprevisti (LaPresse)

La motivazione dello sciopero è la protesta contro il ddl Concorrenza che mette a rischio l'attività dei tassisti i quali sono anche preoccupati per le attività delle multinazionali e chiedono al Governo di intervenire. (Napolike)

Tassisti in piazza contro ddl concorrenza: “Il governo ci ha dato uno schiaffo in faccia”

Dalle 10 e trenta alle 12 di oggi mercoledì 24 novembre, il Consorzio dei taxi di Udine partecipa allo sciopero nazionale con un raduno dei mezzi in piazzale della stazione. La manifestazione vuole anche farsi portavoce della tichiesta che le competenze legislative in materia di trasporto pubblico locale rimangano prerogativa delle singole Regioni. (Udine Today)

Le auto bianche si fermeranno dalle 8 alle 22 e inoltre in città è previsto un corteo per le strade del centro. Previsto anche un corteo per le strade del centro della città dalle 11,30 alle 16,30. (Fanpage)

Nel mirino il governo e il premier Draghi: “Vogliamo lo stralcio dell’articolo 8 perché è illegittimo. Cori e striscioni contro il premier Draghi. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr