Astrazeneca: l'Ema valuta l'efficacia di Evusheld, il nuovo farmaco anti-Covid

Astrazeneca: l'Ema valuta l'efficacia di Evusheld, il nuovo farmaco anti-Covid
IL GIORNO ECONOMIA

"La revisione proseguirà - fa sapere l'agenzia - finché non vi saranno evidenze sufficienti per consentire all'azienda di presentare una richiesta formale di autorizzazione all'immissione in commercio".Infatti si dovrà valutare, in primis, la conformità di "Evusheld" e del suo mix monoclonale ai consueti standard europei; tempistiche che, rassicura l'ente, "grazie al meccanismo della rolling review o revisione continua, dovrebbero richiedere meno tempo del normale per valutare un'eventuale domanda di via libera"

Lo ha da poco reso noto l'Agenzia europea del farmaco (Ema) che, dopo i risultati ottenuti dai dati preclinici (studi di laboratorio e su animali), ha iniziato a esaminare anche altri "parametri", concentrandosi soprattutto sulla qualità e sull' efficacia del possibile nuovo trattamento. (IL GIORNO)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L'agenzia Ue - si legge in una nota - ha iniziato a esaminare i dati preclinici (ottenuti da studi di laboratorio e su animali), e analizzerà più informazioni relative a qualità, sicurezza ed efficacia del trattamento non appena saranno disponibili. (La Stampa)

Il Comitato per i medicinali a uso umano Chmp – informa l’ente regolatorio Ue – ha avviato la revisione continua (rolling review) su Evusheld* o AZD7442: una combinazione dei monoclonali tixagevimab e cilgavimab, in sviluppo per la prevenzione di Covid negli adulti. (Cosenzachannel.it)

Inoltre, la media dei tamponi giornalieri da quando è stato introdotto l'obbligo è tra i 250mila e i 300mila. La decisione 'si basa sui risultati preliminari di studi clinici, che suggeriscono che il medicinale può aiutare a proteggere dalla malattia”. (Regioni.it)

Covid, Ema avvia revisione su mix monoclonali per prevenire malattia

Il tutto quando, in Europa, l'Est fa registrare nuovi contagi. Una situazione da "sistemare" quella orientale, magari anche con il nuovo farmaco al vaglio dell'Ema L'Ema, l'Agenzia europea per il farmaco, starebbe infatti vagliando un nuovo prodotto sviluppato da AsraZeneca. (Redazione AriaMediterranea)

Il farmaco potrebbe aiutare nella prevenzione Covid: Ema, revisione su monoclonali AstraZeneca Se arriva l'autorizzazione pronte almeno un milione di dosi entro il 31 dicembre. Condividi. L'Ema, l'Agenzia europea dei medicinali ha avviato una revisione continua del trattamento Evusheld, una combinazione di due anticorpi monoclonali sviluppata da AstraZeneca per la prevenzione del Covid-19 negli adulti. (Rai News)

Se l’autorizzazione dell’Ema e delle agenzie nazionali dovesse arrivare come prevedibile prima della fine dell’anno la casa farmaceutica britannica prevede di produrre almeno un milione di dosi entro il 31 dicembre Altri farmaci basati su anticorpi monoclonali sono già disponibili o in via di sviluppo, ma AstraZeneca è la prima casa farmaceutica ad annunciare dei risultati positivi non solo nel trattamento della malattia ma anche nella prevenzione. (Radio Colonna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr